Quantcast

Finisce il sogno semifinale per Cuneo, Novara passa senza fatica in Gara 3

Le cuneesi riescono a fronteggiare Novara solo per il primo set, salvo poi patire la stanchezza e la maggiore esperienza in partite così importanti della Igor Gorgonzola, che vince facilmente il match 3-0.

Non c’è stata la sorpresa nell’uovo di Pasqua della Bosca S.Bernardo Cuneo. Nella Gara 3 dei Quarti di Finale dei Playoff Scudetto le Gatte provano l’impresa soltanto nel primo set, con il piglio giusto di Gara 2 che sembra potersi verificare anche nel catino del Pala Igor. Purtroppo le speranze dei numerosi Crazy Cats giunti a Novara e di tutti i supporters biancorossi collegati di fronte ai televisori sono scemate con la vittoria del primo parziale da parte delle novaresi.

Nel secondo set Cuneo, per la stanchezza di gare a così alto ritmo così ravvicinate e per la maggiore fiducia delle avversarie, non è mai riuscita a giocarsela alla pari e dare l’idea di poter pensare di giungere ad una storica semifinale. Nel terzo set, invece, si sono visti sprazzi della Cuneo che conosciamo, ma il risultato non è cambiato. Novara ha legittimato una vittoria contro la grande sorpresa dei playoff e di buona parte della stagione. Forse se il primo set fosse finito con la vittoria di Cuneo, la storia non sarebbe stata così semplice per Novara.

La sconfitta del Pala Igor non cambia nulla nell’analisi della stagione strepitosa della Bosca. Come ha anche notato Noemi Signorile ai microfoni di Rai Sport al termine del match la forza di Cuneo quest’anno è stata nello strepitoso gruppo che si è creato, definito come “difficilmente ripetibile” dalla capitana cuneese, che ancora una volta ha colto l’occasione per confermare la sua presenza nel roster di Cuneo anche per la stagione 2022-23, definendo Cuneo ormai come casa sua. La speranza è che in estate, con le probabilissime uscite di Squarcini e di coach Pistola, la società riesca a non snaturare del tutto la rosa implementandola con nomi interessanti (come è sempre riuscita a fare finora), per far sì che queste sfide si possano ripetere sempre più spesso, sperando che il risultato sia diverso.

Coach Pistola sceglie Kuznetsova e Degradi in banda, Squarcini e Stufi in centro, Signorile in palleggio e Gicquel opposta con Spirito libero

Coach Lavarini risponde con Bosetti, Daalderop (S), Chirichella, Washington (C), Hancock (P), Karakurt (O) e Fersino (L).

Cronaca

Primo Set

Subito un grande muro della difesa cuneese con Gicquel che stoppa Bosetti. Novara toglie subito il servizio alle Gatte con un attacco perfetto di Chirichella. Il muro di Cuneo però sembra molto in palla, con Stufi che tramuta in oro il nuovo attacco novarese. Sbaglia invece Degradi dalla seconda linea poco dopo (2-2). La solita fast di Signorile-Stufi comincia ad ingranare nello scambio successivo, per il nuovo vantaggio cuneese. Vantaggio che si trasforma in +2 grazie all’ace in zona di conflitto di Kuznetsova, che bissa il punto diretto anche al secondo tentativo (2-5). Bruttissima, invece la terza battuta della russa. Entra nel tabellino anche Degradi, con un bel punto in diagonale (3-6). Nello scambio successivo l’attacco di Daalderop termina fuori ma Lavarini chiama il videocheck per un presunto tocco a muro. Il tocco c’è e Novara ritorna a -2 (4-6). Degradi comincia ad ingranare con un perfetto attacco in lungolinea che termina all’incrocio delle righe. Le risponde subito dopo Karakurt che con una magia passa sopra il muro cuneese e becca l’angolo opposto. Sul 5-8 Degradi serve lungo. Nello scambio successivo Hancock serve forte rendendo difficile la ricezione per Cuneo e Karakurt ha modo di attaccare in maniera indifendibile. Squarcini, non irreprensibile a muro sulla turca, si rifà subito dopo con un ottimo punto di seconda. Novara raggiunge nuovamente il pari (9-9) a causa di un attacco a rete di Kuznetsova. Gicquel subito dopo buca il muro delle igorine e riporta in vantaggio le Gatte. Ancora la francese dai nove metri firma il terzo ace del parziale per le biancorosse. Nello scambio successivo Kuznetsova mette a terra un monster block per il nuovo +3 cuneese (9-12). Cuneo è invece sfortunata poco dopo con Chirichella che sblocca il conto dei muri vincenti per le seconde in classifica della regular season. La stessa capitana di Novara sorprende Signorile dai nove metri con un ace che riporta le igorine a -1 (11-12). Gicquel trova poi il tocco del muro novarese per il nuovo doppio vantaggio. Ancora un monster block firmato Federica Stufi regala a Cuneo il punto numero 14 contro i 12 delle padroni di casa. Subito dopo è invece Signorile a murare in modo vincente con coach Lavarini che fa entrare Herbots per migliorare in fase difensiva. Novara reagisce con Washington e Herbots riportandosi a -1 (14-15). Squarcini a questo punto va in fast e sigla il sedicesimo punto per le Gatte. Sfortunatissima Gicquel poco dopo con il muro che termina fuori di nulla. Novara raggiunge nuovamente il pari con l’ace fortunoso di Washington, propiziato dal tocco a nastro. Le padroni di casa tornano anche in vantaggio con il muro di Chirichella, reso più semplice da un attacco telefonato dal centro (17-16). Degradi riporta serenità nella metà campo ospite con un chirurgico attacco in diagonale. Karakurt con una magia in pallonetto riporta in vantaggio le novaresi (18-17). Un altro muro di Gicquel riporta il punteggio in parità. Bosetti riesce a passare in qualche modo tra le mani del muro cuneese e a mettere a terra il punto del 19-18. Dopo un’azione confusionaria che porta al +2 di casa Pistola chiama il suo secondo timeout. Kuznetsova rischia sbattendo sul muro novarese ma il pallone va fuori (20-19). Gicquel regala a Novara il +2 con un netto errore nell’attacco in lungolinea. Anche Kuznetsova manda fuori il suo attacco consentendo a Novara di scappare sul 22-19. Sbaglia però anche Karakurt, anche se Lavarini chiama il videocheck per un eventuale tocco a muro. Tocco che non c’è e Cuneo che torna sotto di due (22-20). Entrano Zanette e Agrifoglio per Gicquel e Signorile. Il terzo errore dai nove metri di Kuznetsova però ristabilisce le distanze. Degradi è fortunata poco dopo, con la palla che cade nella metà campo avversaria grazie al nastro. Novara va ancora a punto con Karakurt e ha a disposizione tre set point. Il primo è annullato da un grande punto di Squarcini, che rimedia all’alzata non perfetta di Agrifoglio (24-22). Il secondo è annullata dal muro di Squarcini dopo una bella azione di Cuneo e un paio di salvataggi miracolosi di Fersino. Degradi si divora la possibilità di annullare anche il terzo dopo una ricezione bruttissima delle novaresi. 25-23, 1-0 Novara ma Cuneo assolutamente in partita.

Secondo Set

Novara riparte subito con un pallonetto vincente di Herbots che Stufi non riesce a respingere. Chirichella sbaglia al servizio e regala il pareggio a Cuneo. Ancora Herbots, stavolta di forza, realizza il secondo punto per Novara. Signorile poco dopo sfiora un pallone destinato fuori e regala a Novara il 3-1. Subito dopo Karakurt trova la linea direttamente dalla battuta per uno splendido ace. Novara che è partita forte in questo parziale. Un muro-in sempre della turca vale il +4 per le padroni di casa. La stessa Karakurt poi manda a rete il suo servizio. Washington però continua a premere l’acceleratore e riporta Novara a+ 4 (6-2). Gicquel sbaglia nello scambio successivo il suo attacco. Degradi in diagonale stretta realizza il terzo punto per Cuneo. Karakurt spedisce fuori il suo attacco dalla seconda linea (7-4). Novara doppia Cuneo poco dopo, con il muro-out di Squarcini su Washington. Uno splendido primo tempo di Chirichella regala a Novara il punto del 9-4. Cuneo molto compassata e remissiva in questa fase, con l’unica che sembra crederci che è Degradi, autrice del quinto punto cuneese. Troppo timida la difesa delle Gatte sul pallonetto di Chirichella che vale l’11-6 per le padroni di casa. Un monster block di Karakurt vale il nuovo doppiaggio delle seconde in classifica in regular season, costringendo Pistola a chiamare timeout per spronare le proprie ragazze con parole peraltro piuttosto dure. Giovannini prova a riportare serenità nella metà campo biancorossa con il punto del 12-7. Ancora Karakurt però riporta a distanza di sicurezza le sue. Stufi di potenza in primo tempo mette a terra il punto del 13-8. Il gioco di Novara, però si va facendo sempre più fluido, come dimostra il quattordicesimo punto di Washington, cui risponde ancora una volta Stufi in primo tempo. L’americana di Novara sfonda ancora il muro cuneese per il punto del 16-9 delle padroni di casa. Entra nel tabellino anche Zanette che mette a segno il 9 punto cuneese contro i 17 di Novara. Un errore del refertista spezza i ritmi, con il punteggio che viene corretto in 19-10, contro i 9 assegnati a Cuneo in precedenza. Zanette dalla seconda linea realizza l’undicesimo punto per le Gatte. Degradi dai nove metri però manda a rete una battuta preziosissima. Cuneo sembra aver perso il carattere del primo set, con Novara che si porta a +10 con il monster block di Chirichella (21-11). Kuznetsova attacca forte in lungolinea e realizza il dodicesimo punto cuneese. Novara però, con l’azione perfetta, risponde subito alle Gatte con Chirichella. Ancora Herbots porta addirittura a 11 il distacco novarese. Ancora la belga in diagonale regala 12 set point a Novara. Il parziale si conclude al primo di essi con il muro vincente di Karakurt. 25-12, 2-0 Novara e Cuneo che ha bisogno di una reazione d’orgoglio per cercare ancora di qualificarsi alle Semifinali Scudetto.

Terzo Set

L’ultima chiamata per Cuneo parte con il doppio ace della specialista Hancock. Un muro-out delle novaresi ridà il servizio e un po’ di ossigeno alle Gatte. La difesa cuneese però nello scambio successivo è confusionaria e Chirichella ha gioco facile nell’appoggiare il pallone a terra senza muro. Karakurt con una diagonale incredibile porta il punteggio sul 4-1. Degradi dalla seconda linea risblocca il tabellino anche per le Gatte. Le biancorosse sono sfortunate subito dopo, quando Gicquel sfiora l’ace e sull’attacco successivo di Novara il muro manda la palla fuori. Stessa arma sfruttata da Stufi per siglare il punto del 5-3. Novara che insiste nel cercare di implementare il proprio vantaggio ma Cuneo che prova a reagire con Degradi (6-4). Quando Karakurt decide di attaccare forte, però, sembra esserci poca storia per la difesa ospite, come dimostra il settimo punto novarese. Signorile con un monster block sigla il quinto punto delle Gatte. Un errore prima di Signorile e poi di Washington dai nove metri aggiorna il punteggio a 8-6. Degradi con un grande servizio sigla l’ace e riporta Cuneo a -1 dopo una vita. Un muro fortunoso di Squarcini regala addirittura il pari. Novara però scappa di nuovo grazie ad un errore di Degradi in battuta e un attacco mandato fuori da Kuznetsova. Coach Lavarini ottiene un ulteriore punto per le novaresi  chiamando un tocco a rete del muro cuneese che risulta esserci. Karakurt ragala a sua volta un paio di punti a Cuneo prima toccando due volte il pallone e poi mandando il suo attacco fuori (12-11). Cuneo ritorna nuovamente in parità con il muro di Stufi dopo una difesa pessima delle novaresi. Ancora un errore madornale di Karakurt riporta in vantaggio le Gatte (12-13). Dopo uno scambio bruttissimo, con errori e pasticci dall’una e dall’altra parte Herbots mette a terra il punto del pareggio. Ancora la belga in pallonetto riporta in vantaggio le igorine. Degradi con una pipe vincente sigla il 14 pari. Kuznetsova batte leggermente lungo e Novara si riporta davanti. Karakurt mette in seria difficoltà la retroguardia cuneese in battuta e Novara ha gioco facile nel mettere a terra il punto del 16-14. Un erroraccio in attacco di Degradi riporta le igorine avanti di 3. Karakurt manda fuori la sua quarta battuta di fila (17-15). Il mani-out di Herbots su Squarcini vale il diciottesimo punto novarese. La stessa Squarcini mette a terra il sedicesimo punto cuneese poco dopo. Un monster block di Gicquel vale il nuovo -1 delle Gatte (18-17). La stessa francese trova ancora il mani-out di Bosetti e regala il nuovo pareggio alle biancorosse (18 pari). Ancora un muro, sempre di Gicquel vale addirittura il vantaggio. Bosetti appare molto in difficoltà dal punto di vista fisico. Degradi sbaglia di poco l’attacco a fondo campo per il 19 pari. La stessa numero 2 pavese attacca ancora a tutto braccio in diagonale e riporta nuovamente in vantaggio una Cuneo in ripresa. Degradi però regala di nuovo il pari a Novara con un servizio a rete, figlio della stanchezza che porta Pistola a sostituirla con Jasper. Il primo tempo di Squarcini dopo un salvataggio miracolosi di Chirichella vale il 20-21. Novara in pallonetto trova troppo facilmente il 21 pari. Pur concedendo Novara molto, Cuneo fatica sempre ad approfittarne. Bosetti manda fuori la propria battuta, ma viene subito dopo imitata da Gicquel (22-22). Jasper regala a Chirichella un ace con una vera e propria gaffe difensiva. Chirichella sbaglia ancora dai nove metri regalando a Cuneo il 23 pari. Il mani-fuori di Signorile vale il 24-23, match point Novara. Il muro di Washington regala il 3-0 a Novara con il punteggio di 25-23.