Quantcast

Convenzione Provincia-Fipsas per la gestione degli incubatoi ittici di Cussanio e Dronero

A Dronero e Fossano saranno prodotte le trote autoctone marmorata e fario mediterranea da immettere nei torrenti della Granda

Con la convenzione firmata lunedì 11 aprile tra la Provincia di Cuneo e la sezione provinciale della sezione provinciale Cuneo Fipsas (Federazione italiana pesca sportiva e attività subacquee) continua la collaborazione per la gestione dell’attività degli incubatoi ittici di Fossano-Cussanio e Dronero per la produzione di trote marmorate e fario mediterranee.

Da qui arriveranno i pesci che la Provincia immetterà nelle acque dei torrenti della Granda e l’accordo permetterà di incrementare la produzione provinciale di materiale ittico completamente autoctono (ceppi ittici di trota marmorata e fario mediterranea).

Alla firma tra il dirigente provinciale del Settore Risorse del territorio Luciano Fantino e il presidente Fipsas Giacomo Pellegrino erano presenti anche il presidente della Provincia Federico Borgna e il consigliere provinciale Pietro Danna.

La convenzione è stata siglata dopo il passaggio di consegne dall’associazione Pesca Ambiente alla Fipsas di Fosasno a cui è stata delegata la gestione ordinaria dell’attività di ripopolamento, produzione e gestione del materiale ittico dell’incubatoio di Cussanio, mentre la stessa Fipsas gestiva già l’incubatoio di Dronero.

L’associazione sportiva dilettantistica ha infatti maturato nel tempo un bagaglio di conoscenze tecniche e operative nella produzione delle specie marmorata e mediterranea e dispone di mezzi e personale proprio negli incubatoi di Cussanio e Dronero. Mentre la posizione centrale dell’incubatoio di Fossano permetterà di rendere più agevole l’attività di immissione rispetto al bacino fluviale del fiume Tanaro con i suoi affluenti, quello di Dronero servirà il bacino del Po e i suoi affluenti (torrenti Grana, Mellea-Maira, Varaita e Po).