Quantcast

Bambini protagonisti al museo del vino di Barolo con la caccia alle etichette da fiaba foto

L'appuntamento, dedicato ai bimbi dai 6 ai 12 anni, si terrà sabato 30 aprile alle 15,30

Barolo. Una nuova proposta per i più piccoli e le loro famiglie alla scoperta del WiMu di Barolo e della sua storia.

L’appuntamento è sabato 30 aprile, quando al Museo del Vino andrà in scena “Un’etichetta da fiaba”.

In collaborazione con Officine Zeta, spazio sperimentale di lettura, creatività e manualità, i bambini potranno partecipare a un’attività guidata attraverso le sale storiche del castello Falletti alla ricerca delle etichette nascoste.

Guidati da una buffa esploratrice, i piccoli visitatori potranno avventurarsi negli spazi del piano nobile del WiMu in una sorta di caccia al tesoro che li porterà a scoprire una lunga serie di etichette da vino nascoste lungo il percorso. Un itinerario che non potrà che fare tappa al WiLa, nelle pertinenze del castello dove è custodito il prezioso Fondo Internazionale Cesare e Maria Baroni Urbani di Sirolo. Qui, sempre accompagnati dall’esploratrice, i piccoli avventurieri si troveranno di fronte a un vero tesoro di oltre 282 mila etichette, tutte diverse tra loro e in arrivo da ogni angolo del mondo. Dopo l’avventura, i bambini potranno realizzare la propria etichetta da portare a casa in ricordo del pomeriggio trascorso al Museo del Vino.

L’appuntamento per “Un’etichetta da Fiaba”, consigliata per bambini dai 6 ai 12 anni, è sabato 30 aprile alle 15,30. La durata è di circa un’ora e mezza.

L’attività è realizzata con il contributo della Fondazione CRC, nell’ambito del bando Musei da vivere.

Modalità e costi:

Il costo dell’attività è 8 euro a bambino. Gli adulti accompagnatori possono visitare il Museo con tariffa agevolata per l’occasione di 7 euro (anziché 9).

Prenotazioni obbligatorie entro venerdì 29 aprile al numero 0173/386697 oppure scrivendo a info@barolofoundation.it.