Quantcast

Al Monviso di Cuneo due martedì di proiezioni dedicate alle imprese sportive di Giovanni Panzera foto

Il documentarista e cicloturista cuneese presenterà martedì 19 e 26 marzo i due documentari realizzati durante le sue traversate in solitaria dagli Appennini alle Alpi Marittime e dall'Etna al Monviso.

Saranno due martedì all’insegna delle bellezze naturalistiche e delle più straordinarie imprese sportive, quelli in programma il 19 e il 26 di aprile presso il Cinema Monviso di Cuneo. Due serate in cui verranno celebrate le imprese ciclistiche in solitaria compiute negli scorsi anni dal documentarista e cicloturista cuneese Giovanni Panzera nell’ambito del progetto “Pedalando tra le aquile“, rispettivamente dai Pirenei alle Alpi Marittime (passando per il Massiccio Centrale) e dall’Etna al Monviso.

Nella prima serata, infatti, verrà proiettato il documentarioDall’Oceano Atlantico alle Alpi del Mare, traversata dei Pirenei e del Massiccio Centrale”, realizzato dallo stesso Giovanni e dal fratello Teresio proprio durante l’impresa compiuta da Giovanni nell’estate del 2021. Partito dalle sponde dell’Oceano Atlantico in terra di Spagna il cicloturista cuneese ha attraversato la catena pirenaica scalando i mitici colli passati alla storia per essere protagonisti da anni di manifestazioni quali il Tour de France e la Vuelta di Spagna, per un totale di 2386 km., 72 salite, 52.000 metri di dislivello in salita. Un’impresa titanica, snodatasi lungo le montagne di tre paesi, che ha assunto un significato particolare nell’ultima parte del viaggio quando Giovanni ha risalito la Valle Roja (disastrata dalla tempesta Alex del 2020) e ha raggiunto infine il traguardo finale a Cuneo, davanti al Municipio, accolto dalle autorità, i media, gli sponsor e tanti amici.

Protagonista della serata del 26 aprile, invece, sarà il documentario “Dall’Etna al Monviso, traversata degli Appennini”, realizzato dagli stessi fratelli Panzera in occasione dell’impresa compiuta da Giovanni nel 2020. Partito da Zafferana Etnea, alle pendici del vulcano più alto d’Europa, il cicloturista cuneese ha percorso tutta la catena appenninica, scalando alcune delle cime più mitiche del Giro d’Italia, tra cui i monti Ebrodi e la Sila, la Cima Blockhaus, il Gran Sasso, l’Appennino Tosco-Emiliano e le Valli del Po, salendo fino al Pian del Re, dove ha la sorgente il fiume più lungo d’Italia. Un’impresa costituita da 2856 km., 92 salite, 58.000 metri di dislivello in salita.

“La presentazione dei due docufilm sarà l’occasione di rivivere le tante emozioni e coinvolgere il pubblico, che avrà l’opportunità di fare questo viaggio, seduto comodamente in poltrona” commenta Giovanni Panzera. Le serate, organizzate dal Comune di Cuneo, sono ad ingresso libero e gratuito, con la possibilità di prenotare in anticipo il proprio posto per essere sicuri di partecipare a questo link.