Quantcast

A maggio Italia Nostra a Busca per la Settimana del Patrimonio culturale 2022

L’appuntamento è doppio: al mattino, dalle ore 9 alle 13 con gli alunni dell'Istituto Comprensivo Carducci e dalle ore 14,30 il ritrovo per tutti è in piazza della Rossa, nei pressi del gazebo di Italia Nostra, da dove partirà un percorso alla scoperta di alcuni luoghi significativi del panorama cittadino

Si terrà sabato 7 maggio l’evento finale del percorso Alla ricerca di beni comuni, svolto dalla Città di Busca insieme con Italia Nostra sezione di Cuneo e con l’associazione Ingenium per il progetto dell’ecomuseo, in occasione della Settimana del Patrimonio culturale 2022.

L’appuntamento, dal titolo “Busca attraverso lo sguardo della Bella Antilia. La città che non vedi è sotto i tuoi occhi” è doppio: al mattino,  dalle ore 9 alle 13 con gli alunni dell’Istituto Comprensivo Carducci e dalle ore 14,30 il ritrovo per tutti è in piazza della Rossa, nei pressi del gazebo di Italia Nostra da dove partirà un percorso alla scoperta di alcuni luoghi significativi del panorama cittadino:  Borgo Biondone con l’accompagnatore naturalistico Marco Serale, la fucina della Pianca con l’architetto Gianpiero Cavallo, il  Giardino dell’infinito con i volontari del comitato Busca&Verde, il parco-museo dell’Ingegno con i volontari di Ingenium. E’ consigliata la prenotazione, perché i posti sono limitati, con una email a ecomuseobusca@gmail.com

Il progetto è stato realizzato con il finanziamento del Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali per l’annualità 2020, a valere sul fondo per il finanziamento di progetti e attività di interesse generale nel terzo settore.

“La città che non vedi… è sotto i tuoi occhi” resta come indicazione per il pay off  (ossia la  parte saliente e finale del messaggio promozionale) del costruendo ecomuseo di Busca. La scelta dello “slogan” era scaturita durante i laboratori che si erano tenuti  nei mesi scorsi  in collaborazione con Italia Nostra. L’ecomuseo buschese è stato, infatti, il progetto selezionato dalla sezione cuneese dell’associazione per partecipare a livello provinciale  all’iniziativa nazionale “Alla ricerca dei beni comuni”.

“Il lavoro di Italia Nostra – fanno notare gli assessori Lucia Rosso ed Ezio  Donadio – sta evidenziando il ricco potenziale del territorio buschese: non soltanto abbiamo importanti siti culturali, bellezze naturalistiche, ottime tradizioni, ma anche  un ricco tessuto associativo che lo può sostenere. Dobbiamo proseguire su questa strada per dare vita ad un sistema ben strutturato di promozione. Il laboratorio di Italia Nostra Alla ricerca dei beni comuni si inserisce perfettamente nella costruzione di un ecomuseo che il Comune sta portando avanti non soltanto con l’associazione Ingenium, ma anche con  diverse altre associazioni e singoli cittadini già attivi o intenzionati ad attivarsi per la promozione di Busca-Valmala. La Giornata Nazionale di Italia Nostra in programma sabato 7 maggio è una tappa significativa di questo nuovo percorso e un’importante occasione per far conoscere il dossier dedicato a Busca da Italia Nostra, elaborato durante gli  incontri operativi che abbiamo tenuto con l’associazione nazionale. Desideriamo ringraziare infine il Consorzio irriguo Canale Attissano che per l’occasione metterà in movimento il rodone dell’ex segheria”.