Quantcast

A Cuneo una mattinata per conoscere l’Istituto Tecnico Agrario “V. Virginio”

L'Istituto è stato nel 2021, la prima scuola a livello nazionale ad installare ed utilizzare, nella sua azienda agraria didattica, la piattaforma XFarm per introdurre gli alunni nel mondo dell’agricoltura digitale 4.0.

Più informazioni su

Scrive l’ Istituto Tecnico Agrario “V. Virginio” di Cuneo.

L’ Istituto Tecnico Agrario “V. Virginio”di Cuneo ha previsto per sabato 15 gennaio, con orario 9-10, un ultimo appuntamento di Scuola aperta: al termine della visita, sarà possibile effettuare un sopralluogo anche nell’azienda didattica di Madonna dell’Olmo. Prenotazioni al link https://bit.ly/31ZbrSP, oppure tramite sito e pagina facebook della scuola.
In tale occasione sarà possibile prendere direttamente visione dei settori in cui è articolata l’attività dell’azienda, che da settembre fino a inizio dicembre ha visto gli allievi impegnati in attività pratiche modulate secondo il curriculum degli studi.
Continuano e sono state ampliate le collaborazioni con rilevanti realtà di settore del territorio.
Le classi prime hanno potuto vivere in azienda la delicata fase dell’accoglienza.
Le classi quinte si sono dedicate alla frutticoltura: analisi e test di maturazione, calibratura frutti, raccolta e selezione delle varietà destinate alla trasformazione.
Per OP Joinfruit è intervenuto il tecnico Alex Tallone, illustrando le operazioni colturali da praticare su ciliegio e melo. L’Azienda Abbà di Centallo (costruzione di macchine e messa a punto di soluzioni innovative per la diminuzione dell’impatto ambientale dei trattamenti fitosanitari) è intervenuta, tramite il tecnico Daniele Ghigo, sulla taratura delle macchine irroratrici, finalizzata a diminuire, nello specifico, l’impatto dei trattamenti in cerealicoltura e frutticoltura.
Le classi quarte si sono dedicate alla cerealicoltura, raccogliendo le varietà di mais seminate in primavera e preparando i nuovi letti di semina autunno-vernina.
Le classi terze si sono invece concentrate su due prodotti particolari: l’aglio di Caraglio e lo zafferano. Per il primo sono intervenuti due ex allievi, ora imprenditori; per il secondo l’intervento ha coinvolto il Consorzio di promozione, tutela e valorizzazione “Söfran” Caraglio e Valle Grana. In entrambi i casi gli studenti hanno affrontato argomenti legati all’organizzazione e gestione di filiere corte e recupero di coltivazioni locali e di nicchia.
Altro settore importante dell’Azienda didattica è quello di giardinaggio e progettazione del verde: le classi seconde si sono impegnate nella progettazione e realizzazione di un’aiuola con il Vivaio Roagna di Cuneo.
Un posto particolare in Azienda è rivestito dalle api: dall’anno scorso la scuola partecipa al progetto nazionale “Beenet” per il monitoraggio ambientale e la valutazione del grado di inquinamento dell’ambiente agricolo, attraverso l’analisi dello stato di salute degli alveari e dei residui di fitofarmaci presenti nei suoi prodotti. Tale progetto si svolge in collaborazione con il C.R.E.A (Consiglio per la ricerca in agricoltura e l’analisi dell’economia agraria), Aspromiele Cuneo e l’azienda apistica “Tenuta Il Ritiro” di Giacomo Acerbi, che ha donato alla scuola le famiglie di api.
L’Istituto tecnico agrario “Virginio-Donadio” è stato nel 2021, la prima scuola a livello nazionale ad installare ed utilizzare, nella sua azienda agraria didattica, la piattaforma XFarm per introdurre gli alunni nel mondo dell’agricoltura digitale 4.0.

Più informazioni su