Quantcast

Servizio civile a Chiusa Pesio. Il sindaco: “importante occasione di contatto col territorio”

"Ringrazio Marco Audisio, Fabio Dutto e Sara Alberione e auspico in una pronta risposta che ci consenta ancora una volta di entrare in contatto con ragazzi propositivi e suggeritori di miglioramento per la nostra valle" l'auspicio del primo cittadino Claudio Baudino

È stato pubblicato nei giorni scorsi il bando per la selezione di 56.205 volontari del Servizio Civile Universale 2021/2022. Tra i progetti finanziati, anche “Oltre gli sche(r)mi”, l’iniziativa dei Comuni di Chiusa Pesio, Cherasco, Cortemilia, Saluzzo, Vernante, dell’Unione Montana Valle Grana e dell’Unione Montana Valle Stura per la ricerca di tredici giovani da impiegare nel settore patrimonio storico, artistico e culturale per la valorizzazione delle storie e delle culture locali. Il progetto, che avrà una durata di 12 mesi, ha come obiettivo generale promuovere, rendere accessibili e fruibili le opportunità di valorizzazione delle culture locali, specialmente per le famiglie, con particolare interesse alle forme di educazione che riducono le povertà educative realizzate attraverso l’attenzione al contesto culturale e al patrimonio disponibile.

Le ragazze e i ragazzi tra i 18 e 28 anni interessati, possono inviare la domanda entro le ore 14 del 26 gennaio 2022. Gli incarichi inizieranno entro il 20 giugno 2022. Ogni operatore del Servizio civile riceverà 444,30 euro al mese. La domanda di partecipazione deve essere presentata esclusivamente on line attraverso la piattaforma DOL https://domandaonline.serviziocivile.it/

Raggiunto da Cuneo24.it il sindaco di Chiusa Pesio Claudio Baudino ha spiegato: “Il Servizio Civile è un’importante occasione per consentire ai giovani di mettere a fuoco ciò che desiderano fare negli anni a venire e per entrare in contatto con le associazioni e gli enti che operano sul territorio. Ringrazio Marco Audisio, responsabile dell’Ufficio Tecnico, per aver curato il progetto in collaborazione con Fabio Dutto e Sara Alberione, rispettivamente i responsabili della biblioteca e dell’ufficio turistico, e auspico in una pronta risposta che ci consenta ancora una volta di entrare in contatto con ragazzi propositivi e suggeritori di miglioramento per la nostra valle”.