Quantcast

La Diocesi di Saluzzo piange Don Michelangelo Camosso

Canonico Teologo del Capitolo della Chiesa Cattedrale, Assistente Spirituale per l’Associazione Apostolato della Preghiera, Direttore Spirituale degli Aspiranti al Diaconato permanente e Cappellano Casa di Riposo Tapparelli, avrebbe compiuto 77 anni il prossimo 26 gennaio

Più informazioni su

Saluzzo. Nella serata di ieri, martedì 18 gennaio, è tornato alla Casa del Padre Don Michelangelo Camosso, Canonico Teologo del Capitolo della Chiesa Cattedrale, Assistente Spirituale per l’Associazione Apostolato della Preghiera, Direttore Spirituale degli Aspiranti al Diaconato permanente e Cappellano Casa di Riposo Tapparelli.

A darne l’annuncio Mons. Vescovo Cristiano Bodo, Mons. Giuseppe Guerrini, vescovo emerito, il Capitolo della Cattedrale e tutto il presbiterio diocesano, la sorella Emilia dell’Istituto di Santa Maria
degli Angeli che ha dedicato la sua vita al servizio dei fratelli sacerdoti, ed i parenti tutti.

Don Michelangelo Camosso era originario di Envie, dove era nato il 26 gennaio 1945 da una famiglia numerosa. Dopo la formazione nel seminario di Saluzzo è stato ordinato sacerdote il 29 giugno 1969 ed ha proseguito gli studi alla Gregoriana di Roma, conseguendo la licenza in teologia morale.

È stato vicario a Busca dal 1992 al 1999, prima e l’esperienza pastorale l’ha visto impegnato nella parrocchia Maria Ausiliatrice di Saluzzo, dove ha realizzato la nuova chiesa. In precedenza era stato vicecurato festivo a Brossasco, Falicetto, Santa Maria di Verzuolo ed Envie, e quindi parroco a Pratoguglielmo e a Valmala, nonché rettore del vicino santuario diocesano della Madonna della Misericordia. Per un breve periodo ha svolto le funzioni di presidente dell’Istituto diocesano sostentamento clero. Ha insegnato al seminario teologico di Saluzzo e allo Sti di Fossano dal 1971 al 1989.

Più informazioni su