Quantcast

Il Comune di Alba accresce il proprio impegno a favore dell’inclusività nelle scuole cittadine

Gli istituti scolastici potranno potenziare le ore di affiancamento e sostegno dei bambini con difficoltà di apprendimento e disabilità; un’iniziativa possibile grazie anche al contributo di Egea nel contesto del progetto territoriale del Gruppo a supporto degli istituti scolastici

Mercoledì 12 gennaio nella sala Consiglio “Teodoro Bubbio” Palazzo Comunale di Alba, il Sindaco Carlo Bo ha presentato alla stampa le iniziative di “assistenza all’autonomia scolastica” nelle scuole dell’infanzia, elementari e medie della città. Con il progetto, confermato e potenziato negli anni, il Comune contribuisce ad assicurare il diritto all’istruzione e all’integrazione scolastica degli alunni portatori di handicap e dei bambini affetti da difficoltà di apprendimento di varie entità. L’obiettivo viene realizzato incrementando l’attività didattica dedicata ai bambini in difficoltà con il coinvolgimento di personale educativo dipendente dal Comune e, secondo le disponibilità di bilancio, con un sostegno economico alle istituzioni scolastiche cittadine che provvedono direttamente ad incaricare insegnanti, attraverso cooperative sociali del territorio, in base alle necessità rilevate. Saranno coinvolte le scuole dell’infanzia, primarie e secondarie di primo grado cittadine, in modo da garantire ai bambini un sufficiente e idoneo supporto alla crescita, alla capacità di socializzazione e alle autonomie relazionali e gestionali. L’importanza del progetto è anche nella prospettiva pluriennale che permetterà una programmazione e continuità didattica di almeno tre anni.

Si tratta di un’esigenza avvertita in modo sempre più impellente dalle famiglie e dalle scuole. Negli ultimi anni si è infatti assistito a un notevole aumento dei casi di alunni con autonomia compromessa e in alcuni casi anche portatori di handicap di una certa gravità; un dato: si è passati dai 34 bambini assistiti nell’anno scolastico 2013/2014 nelle scuole albesi ai 95 bisognosi di assistenza nell’anno scolastico in corso. Soprattutto, un bambino che può beneficiare di maggior assistenza fin dalla tenera età, ha maggiori possibilità di progressivo miglioramento, di più efficace inserimento nel percorso scolastico, all’interno della classe e del gruppo di amici: maggiore è il sostegno, migliore è l’integrazione oggi e in età adulta.

Di qui l’importanza fondamentale della cosiddetta “assistenza all’autonomia” come sottolineato anche dalla dottoressa Elena Maria Ciarli dirigente dell’Istituto Comprensivo Piave – San Cassiano che ha parlato del valore del progetto, insieme alla psicologa Alessandra Borgogno, responsabile del Centro Clinico Multiprofessionale “Aquilone” di Guarene.

Grazie anche a un contributo annuale di 80.000 euro che il Gruppo Egea si è impegnato a erogare per i prossimi tre anni (per complessivi 240.000 euro) sarà possibile coinvolgere nuovi assistenti all’autonomia per una collaborazione con i docenti curriculari e gli insegnanti di sostegno per facilitare la comunicazione dei bambini aventi diritto e la loro attività di relazione e per un supporto specifico durante le attività scolastiche. Gli assistenti, inoltre, parteciperanno alla programmazione didattico-educativa e gestiranno le relazioni con gli operatori psico-socio-sanitari.

L’erogazione del contributo si inserisce nel contesto del progetto più ampio di sviluppo sostenibile delle buone energie del Territorio e della Comunità che continua ad esprimersi a sostegno degli istituiti scolastici del territorio e che, a breve, tornerà a coinvolgere anche la vicina Bra e tanti altri Comuni della zona, come ha tenuto a precisare Giuseppe Rossetto, Presidente del Consiglio di Indirizzo e Sorveglianza di Egea ed espressione della componente pubblica del Gruppo. Era presente alla conferenza stampa anche l’ing. PierPaolo Carini, Presidente del Consiglio di Gestione di Egea.

Dichiara il Sindaco di Alba Carlo Bo: «Ringrazio il Gruppo Egea e l’ingegner PierPaolo Carini per questo impegno triennale di 240 mila euro divisi in 80 mila euro all’anno da destinare all’assistenza all’autonomia degli alunni con disabilità nelle nostre scuole. Ricordo che il Gruppo si è reso disponibile ad aiutare anche nel 2020 erogando un contributo straordinario di 100 mila euro a favore dei cittadini in difficoltà per contrastare gli effetti dell’emergenza Coronavirus. Ora questo impegno triennale estremamente importante per il nostro ente. Purtroppo, gli studenti con disabilità nelle nostre scuole sono aumentati negli anni passando dai 34 bambini dell’anno scolastico 2013/2014 ai 95 dell’anno scolastico in corso. Il contributo serve per assumere insegnanti competenti in grado di seguire al meglio gli studenti diversamente abili che hanno bisogno di un supporto esperto, continuo ed indispensabile in classe. Su questo, l’Amministrazione comunale fa la sua parte, come è sempre stato fatto in passato. A partire dal 2022 avremo a bilancio la somma di oltre 350 mila euro all’anno, per i prossimi tre anni scolastici fino al 2024/2025».

Noi di Egea siamo profondamente convinti del fatto che l’inclusione sociale deve prevedere l’uguaglianza ai blocchi di partenza” – ha riferito Giuseppe Rossetto,– “garantendo pariteticità di accesso e di opportunità. Quando si parla di inclusione sociale, occorre sapere che non si esprime a prescindere da qualunque valore: tutti devono avere le stesse possibilità. Riferito al mondo della scuola, presuppone che i ragazzi siano messi nelle migliori condizioni di esprimersi con le stesse condizioni di partenza. Egea opera nel settore energetico-ambientale e punta all’innovazione tecnologica e crede profondamente nell’istruzione, nella formazione scientifica e nella piena valorizzazione del capitale umano per tutti e in tutto il territorio in cui operiamo. Mi permetto di concludere con un messaggio di ottimismo: portiamo le nostre buone energie a tutta la comunità. Egea c’è”.