Quantcast

Il 2022 delle Alpi Marittime comincia con un fitto calendario di attività

Dall'asta pubblica per la vendita di lotti boschivi agli appuntamenti con i lupi, dagli appuntamenti della Certosa di Pesio alla scuola di alpinismo, il nuovo anno si annuncia quanto mai carico di proposte per tutti i gusti.

Il 2022 delle Aree Protette delle Alpi Marittime si annuncia carico di proposte per tutti i palati, a partire dall’inverno in corso, fino alle belle stagioni che verranno. Si comincia il 20 gennaio con le aste pubbliche per l’assegnazione di lotti boschivi, che si svolgeranno presso la sede operativa di Chiusa di Pesio, in Via S. Anna n. 34, alle 9 per le ditte iscritte all’Albo regionale delle imprese forestali e del legname e alle 10 per i lotti boschivi ad uso famigliare.

Per quanto riguarda, invece, il Centro Uomini Lupo di Entracque, esso rimarrà aperto a disposizione dei turisti tutti i giorni fino al 9 gennaio. E ogni giorno delle vacanze natalizie, oltre alla tradizionale visita degli allestimenti e dell’area faunistica, si può prenotare l’esperienza unica dell’attività Attenti al lupo!. Una visita fuori dagli schemi, accompagnati da guide naturalistiche con le quali approfondire le conoscenze sul predatore e per entrare nel recinto Nord (fuori dalla visita tradizionale) e salire sull’altana all’interno del bosco per osservare i lupi ospiti di quest’area faunistica. La visita è a numero chiuso e si svolge su prenotazione tel. 0171 976850; 0171 978616. Il costo è di 10 euro e se viene acquistata con il biglietto d’ingresso costa solo 5 euro (prezzo totale 15 euro, salvo eventuali agevolazioni). Il giorno dell’Epifania, invece, il Centro Faunistico propone The Wolf, con gli addetti al Centro accoglieranno i visitatori con una merenda e poi li accompagneranno in un “viaggio” in notturna alla scoperta del lupo che terminerà con le osservazioni dalla torretta dell’area faunistica e la simulazione di ululati per cercare di sentire quelli “veri” del predatore. Per quest’utlima attività, che si svolgerà dalle 17.30 alle 19.30 al costo di 15 euro, ci si può prenotare entro le 12 del 5 gennaio.

Molto attiva anche la Certosa di Pesio, che continua con le sue “Scuole delle Parole” dedicate a Giovani e Adulti (rispettivamente il secondo e il quarto fine settimana del mese, vale a dire l’8-9 gennaio e il 22-23 gennaio) sulla base della parola “Testimoniare”. Tra la primavera e l’estate, poi, cominceranno i classici appuntamenti per famiglie, coppie e singoli, quali il corso di preparazione al matrimonio (in maggio), gli esercizi spirituali (in giugno e tra agosto e settembre), la tre giorni di formazione sull’attuale situazione delle missioni intitolata “Sulla Soglia” (sempre a giugno), la Settimana Biblica (tra luglio e agosto), il Ritiro per famiglie (in agosto), il Deserto per Giovani (a fine agosto) e l’escursione il Giro del Marguareis il 3 e 4 settembre.

Per i giovani amanti della montagna, poi, le Guide Alpine Cuneo Global Mountain propongono un corso intensivo di alpinismo, dedicato ai ragazzi e alle ragazze di età compresa tra i 15 e i 20 anni. Il programma prevede la partenza Martedì 4 gennaio con i temi “Passare dallo sci di pista al freeride e allo scialpinismo: come approcciarsi ai pendii nevosi con la corretta tecnica di discesa fuoripista; programmare, organizzare e gestire la sicurezza individuale e di gruppo in materia di Neve e Valanghe; conoscere l’ARTVA ed imparare ad utilizzarlo. Stazione di sci: Limone o Artesina in base alle migliori condizioni di innevamento”. Mercoledì 5 gennaio “Imparare l’uso di ramponi e piccozza evolvendo dalla progressione tradizionale con un attrezzo all’arrampicata sulle Cascate di ghiaccio, sperimentando la moderna in piolet traction e le gestualità della progressione frontale”.  Sabato 12 e domenica 13 febbraio “Due giorni dedicati allo Scialpinismo Base, curando le tecniche di salita con le pelli, la discesa fuoripista e imparando a vivere la montagna in autonomia organizzando lo zaino e l’equipaggiamento di sicurezza lezione in campo di nivologia ed esercitazione ARTVA. Il tutto inserito nello splendido ambiente della conca di Castelmagno. Base logistica e pernottamento: Rifugio Fauniera”. Venerdì 15 e sabato 16 aprile “Scialpinismo di perfezionamento nel cuore del Parco Naturale delle Alpi Marittime; due giorni in quota con l’uso combinato degli sci e di ramponi e piccozza per raggiungere i colli e le vette dell’Università dello Scialpinismo! Itinerari in traversata con scelta dell’itinerario e valutazione delle condizioni di sicurezza. Pernottamento al Rifugio Valasco”. Tutte le informazioni e le iscrizioni sul sito di Global Mountain Cuneo.

Anche per quanto riguarda lo sci di fondo di Entracque non mancano proposte interessanti. Fino al 9 gennaio e tutti i fine settimana di gennaio e febbraio Il Villaggio delle Orecchie Lunghe, un percorso di pet terapy, attività assistite e passeggiate in calesse con gli asini e i muli dell’Azienda Agricola Lungaserra.Sabato 15 gennaio è in programma la gara regionale di Biathlon con carabine ad aria compressa. Domenica 16 gennaio classico appuntamento con il Trofeo Alessio Quaranta (ore 10) Gara Regionale di Sci di Fondo. Sabato 29 gennaio, infine, si svolgerà Gran Ciaspolata al tramonto con festa finale.

Presso il Centro Informazioni dell’Enel Green Power Luigi Einaudi di Entracque, invece, spazio all’arte e alla cultura, con la mostra “Ultimi Ghiacci: cambiamenti climatici nelle Alpi del Mediterraneo”. L’esposizione, progettata dalla Società Arnica e della Società Meteorologica Italiana (SMI), con la collaborazione del Museo Regionale di Scienze Naturali di Torino, si compone di pannelli grafici, immagini storiche e recenti, filmati ed effetti audio che coinvolgono i visitatori in un viaggio immersivo. L’obiettivo è puntato soprattutto sul tratto più meridionale dell’arco alpino, a cavallo fra il Mar Mediterraneo e la Pianura Padana, cercando di far emergere le caratteristiche del clima di queste montagne e che cosa sta cambiando, con un occhio sempre attento a come certi fenomeni si sviluppano a livello globale. Gli allestimenti hanno un taglio divulgativo, ma rigoroso a livello scientifico, che si basa su un’approfondita ricerca che ha visto la raccolta e l’elaborazione dei dati climatici del territorio, il recupero di cronache meteorologiche storiche da fondi archivistici, redazioni giornalistiche e biblioteche. Biglietto pari a 5 euro con prenotazioni entro le 12 del giorno precedente la visita.

Venerdì 7 gennaio le Aree Protette Alpi Marittime e LIFE WolfAlps EU propongono una ciaspolata per scoprire la vita segreta dei lupi tra i boschi del Marguareis. Una gita lungo la pista battuta del Vallone delle Canavere, lungo il torrente, fino al recinto faunistico dove, con un pizzico di fortuna, sarà facile osservare da vicino alcuni cervi per passare una giornata immersi nella natura del Parco naturale del Marguareis. Una Guida naturalistica del Parco accompagnerà il gruppo con le racchette da neve, illustrando le meraviglie della natura d’inverno. Al rifugio Pian delle Gorre un ghiotto assaggio di prodotti locali premierà le fatiche dei camminatori. L’escursione e la degustazione sono gratuite.

Calendario ricco anche per quanto riguarda Vernante, con l’appuntamento di venerdì 7 gennaio, alle 21, al teatro comunale (ex confraternita di Santa Croce) si terrà “Frequenze Comuni”, concerto per pochi musicisti e tanti strumenti. Serata offerta dalla Pro Loco, la programmazione artistica è realizzata in collaborazione con l’Associazione Prismadanza. Sempre a Vernante, la sera successiva, in programma nel teatro comunale (ex confraternita di Santa Croce)  Favolè: favole in musica: lettura teatrale con l’attrice Valentina Veratrini e il musicista Enrico Messina; una passeggiata alla scoperta delle più belle favole della tradizione, intramontabili con i loro personaggi e le loro atmosfere senza tempo con la musica che si mescola all’affabulazione in un intreccio di improvvisazione e gioco.