Quantcast

I piccoli di Oasi Giovani di Savigliano ripartono con le “bolle”

I micronidi “Mignolo” e “Merlino” e il baby parking “Marameo” ripartono all'insegna delle cosiddette “bolle”, piccoli gruppetti di bimbi pensati per limitare i potenziali casi di contagio.

Archiviate le vacanze natalizie, i servizi all’infanzia di Oasi Giovani tornano alle attività ordinarie. I micronidi “Mignolo” e “Merlino” e il baby parking “Marameo” ripartono all’insegna delle cosiddette “bolle”, piccoli gruppetti di bimbi pensati per limitare i potenziali casi di contagio.

A palazzo Longis, sede dei micronidi, ciascun gruppo di bambini è stato suddiviso in due bolle. In corso vittorio Veneto, sede del baby parking, è stata invece costituita un’unica bolla.

A breve, sempre per quanto riguarda i servizi all’infanzia, sta per ripartire “Leggo e creo”, iniziativa di promozione della lettura tra i più piccoli. Sono all’orizzonte un paio di appuntamenti al “Marameo” e poi, con l’alzarsi delle temperature, ci si sposterà al parco di palazzo Longis.

Spiegano il presidente di Oasi Giovani Gianfranco Saglione e la responsabile dei servizi all’infanzia Simona Sepertino: «L’obiettivo che ci siamo dati è quello di superare sempre più la divisione netta tra baby parking e micronidi per diventare un unico polo per l’infanzia. Questo per quanto riguarda, ad esempio, gli aspetti di formazione e progettazione: per gli utenti non cambierà nulla». Aggiungono: «Ora, intanto, riprendiamo all’insegna della sicurezza, sia per quanto riguarda i bambini che il personale».