Quantcast

Gribaudo (PD): “Piemonte finanzi Bonus Psicologico per curare effetti pandemia”

La deputata del Partito Democratico auspica che anche la nostra regione intervenga come hanno già fatto altre zone d'Italia (Lombardia e Lazio su tutte) a sostegno delle persone che hanno patito più di tutti i disagi psicologici causati dalla pandemia.

La pandemia in corso si è fatta sentire, negli ultimi due anni, non solo nelle corsie degli ospedali e nei reparti di terapia intensiva, ma anche a livello psicologico sulla popolazione, in modo particolare sulle categorie già di per sé più fragili, come i giovani, impossibilitati a coltivare le loro relazioni sociali per molto tempo. Proprio per fronteggiare questo problema, largamente diffuso, alcune regioni italiane hanno deciso di approvare il cosiddetto “Bonus Psicologico“, che garantisca l’adeguato sostegno terapeutico a chi sta soffrendo maggiormente.

Sulla questione si è espressa anche la deputata cuneese del PD Chiara Gribaudo, che sul proprio profilo Facebook ha scritto: “All’emergenza sanitaria si affianca l’emergenza della salute mentale. Adesso anche il Piemonte faccia il bonus psicologico per garantire l’accesso a percorsi terapeutici a chi sta soffrendo di più gli effetti della pandemia.

Non solo terapie intensive. Negli ultimi mesi c’è stata un’impennata nelle richieste di supporto e nella domanda di terapie psicologiche che ha investito il nostro territorio. Ad averne maggiormente bisogno sono adolescenti e giovani adulti che hanno patito maggiormente la privazione di socialità con la didattica a distanza e la sospensione di attività extrascolastiche come lo sport durante i periodi più duri della pandemia. Sono in aumento ansia, disturbi alimentari, isolamento, dipendenze dai social, rabbia fino a tentativi di suicidio. Un quadro che non possiamo ignorare. Lazio e Lombardia sono già intervenute, e il Piemonte? È ora di muoversi. La salute mentale è salute”.