Quantcast

Cuneo in campo a Scandicci nel giorno delle 100 panchine di coach Pistola

Una sfida mai banale, complice l'epica rimonta del quarto set al PalaCastagnaretta di due anni fa (da 19-24 a 28-26), arricchita dalla tripla cifra delle panchine del coach Marchigiano, con le biancorosse dal gennaio 2018.

Dopo tre partite casalinghe la Bosca S.Bernardo Cuneo è attesa dalla prima trasferta del 2022: avversaria una delle squadre più in forma del momento, una Savino Del Bene Scandicci reduce da cinque vittorie consecutive. Quello di domenica 23 (ore 18:15, diretta Sky Sport Uno e Volleyball World Tv) al palazzetto dello sport di Scandicci sarà un test impegnativo per le gatte, che per allungare la propria striscia di quattro successi di fila dovranno scendere in campo con il giusto approccio e ritrovare la continuità mostrata sul finire del 2021. Partita dal sapore particolare per Andrea Pistola, che taglierà il traguardo delle cento panchine con Cuneo Granda Volley tra Serie A2 e Serie A1: un lungo percorso iniziato nel gennaio 2018 con tante soddisfazioni reciproche.

La sofferta vittoria al tie-break sulla Delta Despar Trentino ha permesso alla Bosca S.Bernardo Cuneo di iniziare il 2022 con il piede giusto e di mettersi alle spalle le difficoltà legate ai casi di Covid-19 e la lunga pausa forzata. Due punti arrivati nonostante una prova altalenante che hanno dato indicazioni preziose sull’ormai pressoché pieno recupero di Alice Degradi, che con gli otto punti siglati nel quarto set ha impresso una svolta determinante al match, e sulla forza mentale di un gruppo che, consapevole di non essere nella sua giornata migliore, con pazienza e con l’apporto anche della panchina ha saputo ribaltare l’inerzia dell’incontro. Una vittoria che può essere considerata un punto di partenza in vista del trittico di partite con Scandicci, Firenze e Vallefoglia che precederanno il ciclo di scontri di fuoco contro le prime della classe. Per cercare di fare punti in un campo in passato più volte amico come quello di Scandicci servirà mostrare fin da subito la determinazione assente nel primo set con Trento, e ridurre al minimo i cali di attenzione.

«Una partita complessa contro uno squadrone che punta a vincere lo scudetto – ha dichiarato il libero cuneese Ilaria Spirito la affronteremo a viso aperto e con niente da perdere. La correlazione battuta-muro-difesa sarà l’arma che potrà portarci qualche gioia, oltre all’intensità che dovremo mettere in ogni scambio. Rispetto alla partita con Trento dovremo iniziare a spingere fin da subito con l’approccio che ha contraddistinto le ultime prestazioni del girone di andata».

La Savino Del Bene Scandicci, attualmente seconda in classifica con trentadue punti in quattordici partite, è reduce dal successo infrasettimanale sulla Vbc Trasporti Pesanti Casalmaggiore nel recupero della prima giornata di ritorno. In campionato le toscane sono imbattute dallo scorso 28 novembre, quando cedettero a Conegliano, mentre in Coppa Italia è arrivata l’eliminazione nei quarti di finale ad opera di Busto Arsizio. Salutata Orthmann, accasatasi in Turchia, domenica 23 coach Barbolini potrà schierare per la prima volta Indre Sorokaite, ex capitana del Bisonte Firenze. Cuneo avanti 4-3 con Scandicci che si è aggiudicata le ultime tre sfide. Ultimo confronto lo scorso 20 ottobre (0-3 al Palazzo dello Sport di Cuneo). Ex di turno Federica Stufi, che è stata giocatrice e anche capitana della Savino del Bene Scandicci nelle stagioni 2014/2015 e 2015/2016. Dall’altra parte invece, Noemi Moschettini, di ruolo palleggiatrice, nelle ultime due stagioni ha militato nella formazione di Serie B2 di Cuneo Granda Volley collezionando anche alcune presenze in prima squadra.

La stessa società di Via Bassignano ci ha tenuto poi a commemorare il traguardo delle 100 panchine alla guida di Cuneo di coach Pistola, in carica dal 25 gennaio 2018, divise tra la A2 e la A1, ricordando i cinque momenti più intensi della sua gestione.

PARTENZA DA TRE PUNTI A MONTECCHIO Andrea Pistola debutta con una vittoria da tre punti a Montecchio Maggiore il 28 gennaio 2018; sono Vanzurova, Segura e Borgna le bocche da fuoco che gli regalano la prima gioia in biancorosso.

VITTORIA AL DEBUTTO IN A1 A CHIERI La prima volta di Cuneo in A1 è un derby: non un esordio soft per una squadra nuova e costruita in tempi record. Il 2 novembre 2018 al PalaFenera arriva un successo convincente su Chieri, che vale i primi tre punti nel massimo campionato.

L’EPICO 3-2 SU NOVARA 26 dicembre 2018, 4626 spettatori, vittoria al tie-break sulla capolista Igor Gorgonzola Novara: una delle partite più belle dell’era Pistola.

LO STORICO 3-2 SU SCANDICCI 19 gennaio 2020, Cuneo sotto 1-2 e 19-24 con Scandicci: in battuta va Adelina Ungureanu, il resto è storia.

LA SCONFITTA AL TIE-BREAK CON CONEGLIANO 14 novembre 2021: una grande Bosca S.Bernardo si arrende solo al quinto set alla Conegliano dei record in un match che entra di diritto nella storia di Cuneo Granda Volley.