Quantcast

Busca, nel prossimo week-end ci sarà l’ultima possibilità per visitare ‘Da Kandinsky ai contemporanei’

Fino ad oggi millecinquecento visitatori provenienti da diverse regioni

Nel prossimo week-end ci sarà l’ultima possibilità per  visitare “Da Kandinsky ai contemporanei”, un lungo viaggio di energia, luce, colore e segno” la mostra ospitata nella galleria  Casa Francotto, voluta dal Comune, assessorato alla Cultura e curata da Cinzia Tesio e Riccardo Gattolin,

Millecinquecento  persone, di cui quasi la metà studenti delle scuole dell’infanzia, primaria e secondaria di primo grado, l’hanno vista, le latre sono provenienti da tutta la provincia di Cuneo, da Torino, dalla Liguria, dalla Lombardia e dal Veneto. “E’ un  numero lusinghiero, Siamo molto soddisfatti di questo evento – dice il sindaco, Marco Gallo -, Nonostante il periodo difficile dovuto alla pandemia, abbiamo raccolto un crescente interesse che conferma la voglia di cultura e di bellezza da parte del pubblico. Il notevole livello dell’esposizione, con opere di Kandinsky, Balla, Dorazio, Prampolini, Munari, Vasarely, Capogrossi, Soldati, Pizzinato, Birolli, Morlotti, Turcato ha richiamato visitatori, alcun dei quali sono arrivati anche da fuori regione e  prima non conoscevano la nostra città”.

La mostra è  aperta  venerdì 14 gennaio (10/12,30; 15/19), sabato 15 (15/19) e domenica 16 (10/12,30; 15/19). Biglietto 5 euro. Gratuito per le scuole e per ragazzi fino a 16 anni. E’ gradita la prenotazione a info@casafrancotto.it
Le visite, nel rispetto delle normative anticovid, saranno riservate ai visitatori con greenpass rafforzato e con mascherina FP2.