Quantcast

Bra ottiene 5 milioni di euro dal PNRR

I fondi saranno utilizzati per recuperare Palazzo Garrone e l’ex macello di via Ballerini

Arriveranno a Bra parte dei fondi del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR). Il Ministero degli interni ha infatti comunicato di aver ritenuto meritevoli di finanziamento i progetti presentati dalla Città della Zizzola, cui saranno destinati 4.946.000 euro.

I fondi renderanno possibili due progetti di recupero di altrettanti edifici di Bra, che coinvolgono centro e periferia. Il primo è l’ex mattatoio di via Ballerini, nel quartiere Bescurone, da diversi anni al centro dei programmi di riutilizzo dell’amministrazione. L’edificio di proprietà comunale, al momento vuoto, sarà oggetto di completo recupero finalizzato alla realizzazione di un centro polivalente in grado di ospitare attività ricreative, espositive e convegnistiche e di fungere anche da presidio sociale grazie alla collaborazione con le diverse realtà cittadine. Il tutto avverrà con la completa riqualificazione della struttura attraverso una nuova composizione degli spazi interni, ma mantenendo l’impostazione formale esterna.

Il secondo progetto di recupero riguarda Palazzo Garrone, ex sede degli uffici giudiziari che si affaccia su piazza Caduti. L’edificio, anch’esso di proprietà comunale, pur trovandosi in buono stato, ha bisogno di alcuni interventi edilizi finalizzati ad un suo recupero funzionale. In particolare, il progetto prevede la manutenzione straordinaria della copertura, il rifacimento dell’impiantistica termica ed elettrica, la realizzazione di ascensori e il rifacimento dei bagni. L’articolazione degli spazi interni dell’edificio, che sarà destinato anche a valorizzare le varie eccellenze del nostro territorio, verranno studiati unitamente alla Soprintendenza piemontese, visto che il palazzo è soggetto a vincolo.

Esprimono soddisfazione il sindaco Gianni Fogliato e l’assessore ai lavori pubblici Luciano Messa: “Si tratta di un’occasione fondamentale per il recupero di due importanti edifici della nostra città, finalizzati a garantire nuovi spazi pubblici per la cittadinanza. Un ringraziamento importante a tutti coloro che nel tempo hanno creduto e si sono impegnati per rendere possibile questi interventi, nonché all’intera struttura comunale, in particolare l’Ufficio lavori pubblici, che ha curato parte della progettazione e la stesura delle candidature. Inizia ora un lavoro intenso per permettere nel più breve tempo possibile di poter fruire di questi spazi”.