Quantcast

Boselli su presunti accordi politica-Fondazione CRC: “Mancano di rispetto a Genta”

Il candidato sindaco alle Comunali 2022 tuona su Facebook contro il presunto contenuto dell'incontro tra l'amministratore delegato dell'ACDA Giuseppe Delfino e l'attuale primo cittadino Borgna, in cui si sarebbe parlato del candidato sindaco del centro-sinistra e non solo.

È un post ironico e al vetriolo quello pubblicato nelle ultime ore dal candidato sindaco di Cuneo alle Comunali 2022 Giancarlo Boselli. La questione che ha spinto l’ex vicesindaco a tale argomentazione arriva da una “voce” sul contenuto dell’incontro occorso nei giorni scorsi tra l’amministratore delegato dell’ACDA e l’attuale primo cittadino cuneese Borgna, riguardante anche il nome del candidato sindaco del centrosinistra e la Fondazione CRC.

Ecco il contenuto integrale del post di Boselli: “DIALOGO TRA SORDI PER UNA POLTRONA PER DUE. Sembra la definizione più calzante per quanto si è saputo del colloquio tra l’amministratore dell’azienda dell’acqua ACDA Delfino e Borgna.

Il primo avrebbe detto al secondo che Azione – Centro per Cuneo vuole che il candidato Sindaco sia Serale, Dalmasso o in subordine Clerico. Altrimenti per rinunciare e lasciare il posto alla PD Manassero chiede la Presidenze della Fondazione Crc per l’Avvocato Collida.
Sordo, perché il suo interlocutore sordo anche lui, nel frattempo stava parlandogli sopra, dicendo che per impegnarsi a sostenere l’attuale maggioranza di centrosinistra, chiunque sia il candidato (a lui non frega niente), come ricompensa vuole per se la presidenza della Fondazione Crc. Grave mancanza di rispetto per colui che è ancora il Presidente in carica della Fondazione, Gianni Genta. Questa politica di basso livello non lo dice ma spera che quel posto si liberi per essere materia di trattativa e di grande valore”.