Quantcast

Busca, premiati gli studenti meritevoli foto

Consegnate le borse di studio comunali

Sono state consegnate oggi dal sindaco, Marco Gallo, e dagli amministratori comunali, quasi tutti presenti, compresi gran parte dei consiglieri comunali di minoranza, le borse di studio del Comune di Busca. Hanno preso parte alla cerimonia anche il presidente della Banca di credito cooperativo di Caraglio, Livio Tomatis, e il presidente della Consulta delle famiglie, Massimiliano Marabotto. La consegna è avvenuta nel Teatro Civico nel rispetto delle normative anti diffusione del Covid19.

“Con vero piacere – ha detto il sindaco Marco Gallo –  torniamo a svolgere in presenza questa semplice, ma molto significativa,  cerimonia dedicata a tutti i premiati, dalla laurea alle scuole medie, agli studenti di musica, per rendere onore al merito e allo studio, valori fondati di una  società solida”.

“Sono sicura che partendo dalla volontà  che avete messo fin qui nello studio  – ha detto   la assessora all’Istruzione Lucia Rosso – continuerete ad essere di esempio sia nel percorso scolastico, sia nel mondo del lavoro e sia come  cittadini. Il mio augurio, prendendo in prestito una frase del filosofo Friedrich Nietzsche, non è che possiate fare tutto ciò che vorrete, ma che vorrete tutto ciò che farete. Ringrazio anche le vostre famiglie, che vi sostengono in questo percorso”.

Questo il messaggio  della assessora alle Politiche giovanili Beatrice Aimar: “E’ giusto dare merito alle studentesse e agli studenti che si sono impegnati al massimo  nello studio, nonostante tutte le difficoltà che ancora  interferiscono col normale svolgimento delle lezioni in questo lungo periodo di pandemia. L’invito a tutti i giovani meritevoli è di continuare ad impegnare i propri talenti nella società, facendosi promotori  dello studio, della scienza, della ragione. Il mio migliore augurio è che possiate sempre trovare le motivazioni per non smettere mai l’impegno e che possiate  essere sempre consapevoli del buono e del bello che c’è nella vita”.

Le borse di studio “Giordano Secondo e Famiglia” elargite in osservanza dei lasciti della famiglia benefattrice, con il contributo della Banca di Credito cooperativo di Caraglio e in collaborazione con la Consulta delle famiglie di Busca, dell’importo di euro 200 ciascuna, vanno ai ragazzi che hanno concluso la scuola secondaria di primo grado  a Busca con votazione 10 e 10 e lode. I premiati quest’anno sono: Anna Barbero, Chiara Bernardi (10 e lode), Lucia Bernardi, Gianluca Bruna, Luca Cucchietti, Sara Cucchietti, Cesare Fonti (10 e lode), Leonardo Giordano, Anna Giraudo, Simone Gosso, Elron Lukaj, Lorenzo Martino, Marta Rosso, Walid Taljaoui.

La borsa di studio “Maestro Mario Angelo Romagna” di 1.382 euro per diploma in strumento è stata assegnata a Francesca Michelis, laureata al terzo anno di violino al conservatorio di Giuseppe Verdi di Torino con votazione 110/110.

Le borse di studio comunali per diplomati e laureati, rispettivamente due del valore di 465 euro ciascuna  e una del valore di 775 euro, sono andate a Michela Civalleri, diplomata con 100 e Lode al Liceo Soleri-Bertoni di Saluzzo indirizzo delle Scienze Umane, e ad Andrea Rinaudo,  diplomato con 100 al Liceo Peano di Cuneo indirizzo scientifico, e a Omar Ramero per la laureato magistrale con 110 e Lode  in Letteratura, lingua e cultura italiana indirizzo filologico all’università ECampus (università online)  con la tesi dal titolo “Valle Maira: cinquantaquattro chilometri di arte tra Quattrocento e Settecento”.