Quantcast

Cuneo a Cremona per sfatare il tabù e ritrovare i tre punti

Dopo le quattro sconfitte consecutive del mese di novembre contro le squadre più forti del campionato, la Bosca S.Bernardo Cuneo cerca il riscatto contro Casalmaggiore, per dare il la ad un mese che la vedrà di fronte ad almeno tre avversarie dirette.

Dopo quattro sconfitte consecutive, le ultime tre al tie-break, domenica 5 la Bosca S.Bernardo Cuneo ha un solo obiettivo per la trasferta di Cremona (ore 17:00, diretta Volleyball World TV): tornare al successo e conquistare punti pesanti in chiave Coppa Italia. A quattro partite dalla fine del girone di andata il discorso appare più che mai aperto, con l’ottavo posto, occupato proprio dalla Vbc Trasporti Pesanti Casalmaggiore, distante appena quattro punti, ma per centrare la qualificazione servirà raccogliere il maggior numero di punti possibile nei tre scontri diretti di dicembre (Casalmaggiore, Bergamo e Perugia) e nella sfida esterna a Busto Arsizio di Santo Stefano. Al PalaRadi, un campo in cui le gatte non hanno mai vinto, la missione sarà tutt’altro che semplice: le casalasche hanno recuperato Rahimova in posto 2 e hanno trovato in Shcherban-Braga un duo russo-brasiliano di schiacciatrici da 226 punti.

A partire dalle ore 9:30 di lunedì 6 sarà possibile acquistare i biglietti per le due sfide casalinghe con Volley Bergamo 1991 (domenica 12, ore 19:30, diretta Sky Sport Arena) e Bartoccini-Fortinfissi Perugia (sabato 18, ore 20:30, diretta Rai Sport). La prevendita sarà attiva in sede dal lunedì al venerdì (9:30-12 e 16-18:30) e online su www.liveticket.it.

Una sola vittoria da tre punti, una serie di quattro sconfitte consecutive, appena otto punti in nove partite: a quattro giornate dal termine del girone di andata per la Bosca S.Bernardo Cuneo la sfida con la Vbc Trasporti Pesanti Casalmaggiore vale tanto. Nelle ultime due partite le gatte hanno raccolto meno di quanto avrebbero potuto: in particolare la sconfitta con una Monza in emergenza nel reparto bande brucia ancora. Per sfatare il tabù PalaRadi, un palazzetto stregato per Cuneo la Bosca S.Bernardo Cuneo nei primi tre anni di Serie A1, servirà un cambio di passo. Le cuneesi non potranno concedersi blackout come quelli evidenziati nel terzo e nel quinto set dell’incontro con Monza, che hanno spianato la strada alle rosablù. Sarà essenziale limitare il numero di errori al servizio e in attacco e alzare il livello a muro, fondamentale nel quale nelle ultime tre partite con Conegliano, Chieri e Monza le giocatrici biancorosse sono state doppiate dalle avversarie.

Sarà una sfida speciale per Federica Stufi, una delle tre ex della sfida per quanto riguarda Cuneo, insieme ad Agrifoglio e Ilaria Spirito che fino alla scorsa stagione vestiva la maglia di Casalmaggiore: «La partita con Monza ci ha lasciato l’amaro in bocca, soprattutto per l’andamento del quinto set. La strada è quella giusta; dobbiamo fare tesoro degli insegnamenti degli ultimi tre tie-break e essere più ciniche nei momenti chiave. Casalmaggiore, una squadra che come la nostra ha cambiato tanto, ha fatto e sta facendo bene; sarà una battaglia. Sono molto contenta di tornare in un palazzetto che mi piace e in una città che mi ha accolto quando avevo diciotto anni e curiosa di scoprire come coach Volpini, che è stato il mio allenatore nel mio primo anno a Cremona, cercherà di contenermi in attacco».

Quattro vittorie e cinque sconfitte: è questo il bilancio della Vbc Trasporti Pesanti Casalmaggiore nelle prime nove giornate di campionato. Dopo il 3-0 casalingo dell’esordio ai danni di Scandicci, le rosa hanno alternato vittorie convincenti a sconfitte nette. Nell’ultima giornata le casalasche hanno ritrovato Rahimova in posto 2 e sono tornate da Trento con tre punti che le collocano attualmente in ottava posizione con dodici punti.