Quantcast

Borse di studio e premi ai donatori migliori dall’Avis di Beinette foto

Pranzo sociale al quarantacinquesimo anno di attività al ristorante di Pianfei «Da Nona», preceduto da Messa nella Parrocchiale beinettese

Più informazioni su

La sezione AVIS di Beinette (fondata nel 1976, da sempre diretta da Pietro Marro) ha invitato al «Pranzo sociale 2021» (quarantacinquesimo anno di attività), domenica 28 novembre, al ristorante di Pianfei «Da Nona», preceduto da Messa nella Parrocchiale beinettese.

On line, soddisfatto, è arrivato il commento del «Direttivo», «on line», sul suo sito «facebook», già il giorno dopo, lunedì 29 novembre. «Bella festa ieri per i quarantacinque anni di fondazione della nostra sezione Avis. È iniziata con la Messa celebrata dal parroco di Beinette, che ringraziamo per le belle parole, ed è continuata “Da Nona”. Sono state assegnate le borse di studio per gli anni scolastici 2019/2020 e 2020/2021 e sono stati premiati donatori che hanno raggiunto traguardi importanti di donazioni durante il 2020 e 2021 (l’anno scorso la cerimonia non si è tenuta per via della “emergenza sanitaria”, ndr). Grazie a tutti coloro che hanno partecipato! Un grazie anche al Presidente Provinciale Flavio Zunino e al consigliere regionale Valentino Piacenza e il sindaco di Beinette Lorenzo Busciglio (presente, col Parroco, anche al pranzo)».

Buona è stata la partecipazione di soci, amici e parenti (tenendo conto del «numero limitato» possibile, con «green pass» obbligatorio, nel pieno rispetto di tutte le norme della perdurante «emergenza sanitaria»).

I «Soci benemeriti premiati» son stati numerosi (tutti con decorazioni, degne di «esercito invitto», dal nome altisonante, «prezioso», visto che tale è il dono del «sangue», della «vita»). A Luciano Bergese, Renato Boetti, Francesco Cavallo e Giuseppe Garelli son arrivati «Diploma e distintivo oro con diamante» ( oltre centoventicinque donazioni). «Diploma e distintivo oro con smeraldo» (oltre cento donazioni) sono stati consegnati a Marino Garelli, «Diploma e distintivo oro con rubino» (oltre settantacinque donazioni) a Maura Torello. «Diploma e distintivo argento dorato» (oltre le venticinque donazioni)  hanno ricevuto Angelo Bedino, Davide Bottasso, Paolo Garelli, Giovanni Perlo, Marco Quaglia, Flavio Revelli, Mario Tecco e Daniele Vinella, «Diploma e distintivo argento» (oltre le quindici donazioni)  Claudio Ghigo, «Diploma e distintivo rame»  (oltre le dieci donazioni) Renato Balestra, Matteo Boetti, Alessandro Carroccio, Cavallo Corrado, Ketty Dutto, Antonella Gattera, Tommaso Marro, Chiara Perano, Fabrizio Viglione e Vilma Violino. Pierluigi Garello e Renato Castellino si son meritati eloquente «Diploma di merito e riconoscenza».

Le «Borse di studio per figli di donatori o già donatori»  son state per la scuola media a Greta Bottasso ed Elena Viglione (anno scolastico 2019 e 2020), per la scuola superiore a Fiorella Bodino, Agata Cavallo, Giulia Garelli, Silvia Menardi e Federico Quaranta (anno scolastico 2019 e 2020), a Marta Anselmo, Martina Brossa, Letizia Caula, Andrea Carroccio, Marta Daniele, Francesca Luchino, Alice Menardi e Luca Perano (anno scolastico 2020 e 2021).

Si sperava, nella giornata, anche di procedere al rinnovo del Direttivo, ma la «tempistica» non ha concesso: per sapere i nomi dei nuovi «vertici» della «Sezione» bisognerà attendere l’inizio dell’anno prossimo, dopo l’Assemblea…

Più informazioni su