Quantcast

Torna la migrazione delle gru nei cieli della Granda e di Cuneo

Video dello storno di un centinaio di gru cenerine transitato sopra Cuneo

Più informazioni su

Cuneo. Uno stormo di un centinaio di gru cenerine è transitato in volo martedì 23 novembre sopra la città di Cuneo. La formazione aerea aereodinamica a V si muoveva in direzione delle Alpi, guidata dagli esemplari che già conoscono il territorio e che guidano la traiettoria. Si tratta di gru provenienti dall’Europa orientale e dalla penisola scandinava in migrazione verso l’Africa settentrionale ed orientale e l’Europa sud-occidentale.

Generico novembre 2021

La gru (Grus grus) è un trampoliere di grande taglia (arriva fino a 240 cm di apertura alare). In particolare, la gru cenerina ha un colore prevalente del piumaggio, con il collo bianco e nero e una macchia rossa sulla testa. Più grande di un airone cenerino, possiede un volo maestoso con movimenti lenti e potenti ad ali piatte e con estremità ben distese. E’ un uccello particolarmente vocifero e l’avvicinamento degli stormi è solitamente accompagnato da frequenti richiami di volo.

Gli stormi di gru, da poche unità a centinaia di esemplari, possono essere osservati in volo, sia durante il giorno sia uditi nel corso della notte, essendo migratori attivi nell’arco delle ventiquattro ore.

Sul Canale Youtube della Provincia di Cuneo è possibile visionare il video realizzato martedì 23 novembre a Cuneo da Alessandro Risso.

Più informazioni su