Quantcast

Il Buongiorno di Cuneo24

Nel 1974 viene scoperto l'australopithecus afarensis "Lucy" da parte del paleontologo americano Don Johanson

Cuneo. Il sole è sorto alle 7:33 e tramonta alle 17:00. Durata del giorno nove ore e ventisette minuti.

Santi del giorno
Santa Flora di Cordova, martire.
San Crisogono di Aquileia, vescovo e martire.
Sant’Andrea Dung Lac e Compagni, martiri.

Avvenimenti
1639 – Jeremiah Horrocks osserva il transito di Venere.
1793 – In Francia entra in vigore il Calendario rivoluzionario francese.
1969 – Programma Apollo: l’Apollo 12 ammara nell’Oceano Pacifico, ponendo fine alla seconda missione dell’uomo sulla Luna.
1974 – Viene scoperto l’australopithecus afarensis “Lucy” da parte del paleontologo americano Don Johanson.

Nati in questo giorno
Marco Biagi (1950/2002) – Economista italiano vittima di un attentato terroristico delle Brigate Rosse.
Henri de Toulouse-Lautrec (1864/1901) – E’ stato uno degli artisti postimpressionisti più importanti dell’Ottocento. Nelle sue opere dipingeva molti particolari e dettagli della vita bohémien, nella Parigi di fine secolo. Celebri le rappresentazioni dei bordelli parigini che egli stesso frequentava. Ebbe moltissimo successo anche come litografo ed illustratore, collaborando alla celebre rivista satirica “Le Rire”. Una delle più fornite collezioni su Lautrec è visitabile al Museo di Belle Arti di Budapest (circa 170 opere).

Eventi sportivi
2018 – Al via i test match internazionali di rugby.

Proverbio/Citazione
Nei paesi novembre è un bel mese dell’anno: c’è le foglie colore di terra e le nebbie al mattino, poi c’è il sole che rompe le nebbie. (Cesare Pavese)
“Marco Biagi è stato un intellettuale coraggioso e noi non dobbiamo mai dimenticare il suo esempio, che dà forza e qualità alla nostra democrazia come è stato nel caso di Massimo D’Antona e di tutti quei servitori dello Stato che hanno perso la vita per mano dei terroristi perché prestavano servizio per la nostra comunità. L’uccisione di Marco Biagi non deve essere e non sarà dimenticata anche perché, quel giorno, è stata colpita la coscienza civile di tutti gli italiani” Vasco Errani