Quantcast

Ciadel, la nuova sfida del trio Grondona-Giraudo-Dovetta

Distribuite le prime copie del risiko cuneese tra cinghiali in gara per imporre la ricetta della bagna caoda

Dopo il campione di incassi “Granda Land”, la sfida si sposta sul campo di battaglia. Sarà un risiko in salsa cuneese il gioco pronto a conquistare (fuor di metafora) il pubblico e gli appassionati della Granda in vista del Natale 2022.

Dopo il lancio sui social di un mese fa e la pioggia di preordini arrivati, nei giorni scorsi ha fatto tappa a Cuneo anche il corriere con le prime copie pronte alla distribuzione del nuovo gioco da tavola prodotto dalla Demoela di Genova. Il nome è tutto un programma: “Ciadel”.

Gli ideatori sono gli stessi del successo di “Granda Land”: il mantese (ma residente a Borgo San Dalmazzo) Enrico Dovetta, il pontechianalese Ivan Grondona e il borgarino Luca Giraudo. I tre amici quaranta mesi fa si erano lanciati nel mercato dei giochi da tavola con il Monopoli sulla provincia di Cuneo, che ha venduto oltre 7 mila copie, diventando un autentico best seller della zona, con tre edizioni all’attivo e un’attiva fan base anche sui social.

La novità 2021, “Ciadel”, ha come sottotitolo “Conquista la Granda”. Spiegano gli ideatori: “L’obiettivo dei cinque gruppi in gara è prevalere sugli altri per imporre la propria ricetta della bagna caoda, visto che ogni squadra ha la propria versione. Ne vedremo delle belle, anche perché per la conquista di territori i protagonisti saranno i cinghiali, che si “muovono” a colpi di “sgiaflon”, “s-ciapa a tut””
.
Le illustrazioni sono curate da Alfredo Dellavalle.

In questi giorni partono le promozioni in vista del Natale: “Con “Ciadel”, “Granda Land”, ma anche le “Carte da Gieu” con i semi che richiamano i principali simboli della provincia, l’obiettivo è offrire un’idea regalo perfetta per le feste “made in Granda”» dicono Luca, Ivan ed Erico. Per prenotazioni e informazioni fare riferimento alla pagina Faceboo “Ciadel, Granda Land &co.”