Quantcast

Unione Alpi del Mare dal Prefetto, Paolo Renaudi: “grande disponibilità e attenzione”

"Un colloquio molto soddisfacente che non rappresenta che l'inizio di un percorso che ora andremo ad approfondire" aggiunge il presidente

Cuneo. Si è svolto nella mattinata di oggi (martedì 5 ottobre) l’incontro tra il prefetto di Cuneo e i cinque sindaci dei paesi componenti l’Unione Montana Alpi del Mare. Il presidente Paolo Renaudi (Peveragno), Maurizio Paoletti (Boves), Claudio Baudino (Chiusa di Pesio), Bruno Viale (Roaschia) e il neo-eletto Guido Giordana (Valdieri) hanno interloquito con Sua Eccellenza Fabrizia Triolo in seguito alle dimissioni della giunta annunciate nel consiglio dello scorso 30 settembre.

“Abbiamo presentato al Prefetto le nostre difficoltà – ha spiegato il presidente Renaudi – che non sono relative all’ultimo periodo, ma che risalgono a una storia lunga cinque anni nei quali, nonostante i tantissimi tentativi, non siamo riusciti a venire a capo della situazione e non siamo riusciti a trovare un modus operandi in grado di far funzionare almeno minimamente l’Unione dei Comuni”.

“Il Prefetto è stato disponibilissimo – ha aggiunto Renaudi – ed ha ascoltato noi e le nostre ragioni. Ha inoltre approfondito il tema, per quanto possibile, e ha fatto una serie di richieste al fine di ruscire a valutare nel modo più approfondito possibile la situazione. Ora, dunque, noi sindaci valuteremo il da farsi. La strada, molto probabilmente, è segnata ma siamo molto grati al Prefetto per come ci ha ascoltati, per l’appoggio che ci ha dato e per l’attenzione che ha rivolto nei nostri confronti con l’obiettivo di aiutarci alla ricerca della miglior soluzione possibile. Quello odierno è stato dunque un colloquio molto soddisfacente che non rappresenta che l’inizio di un percorso che ora andremo ad approfondire”.