Quantcast

Una Cuneo troppo compassata perde sonoramente in casa contro la neopromossa Roma foto

Le ragazze di coach Pistola ci provano, ma appaiono ancora troppo indietro rispetto alle avversarie, soprattutto in fase difensiva. Roma trionfa 3 a 0 e festeggia nel migliore dei modi il ritorno nella massima serie dopo 23 anni.

Nel giorno della riapertura al pubblico (per il 35% della capienza) del PalaSport di San Rocco Castagnaretta, la Bosca S.Bernardo Cuneo scende in campo contro la neopromossa Acqua e Sapone Roma Volley Club. L’atmosfera è di nuovo quella delle migliori, nonostante la capienza ridotta, con i Crazy Cats Biancorossi che hanno nuovamente popolato la curva, incitando la squadra per tutto il match. Da domani i palazzetti presenteranno una capienza massima del 60%: l’impressione è che i tifosi potranno giocare un ruolo di primissimo piano per le sorti della stagione biancorossa.

Primo set di  estrema difficoltà per le ragazze di coach Pistola, molto imprecise soprattutto a muro e in fase difensiva contro una Roma, ritornata nella massima serie dopo 23 anni di cadetteria molto caparbia e motivata a fare il risultato. Top scorer per la Bosca, la nuova arrivata Squarcini. Nella squadra capitolina molto bene Klimetz. Vincono le capitoline 25-20.

Cuneo scende in campo nel secondo set con uno spirito diverso. Mette in campo maggiore intensità e precisione, fronteggiandosi punto a punto contro la compagine romana. Sul punteggio di 3-6 entra in campo Sofya Kuznetsova e sale in cattedra con 5 punti segnati di cui due ace e un monster block, fondamentale in cui la squadra di casa migliora molto ma che non basta per evitare la sconfitta per 21-25. Roma gioca con una caparbietà a tratti disarmante.

Stesso copione anche per il terzo e ultimo set, con Roma molto cinica e motivata nel fare un bel risultato per bagnare con una vittoria il proprio ritorno nella massima serie e una Cuneo estremamente in difficoltà in fase difensiva.  Probabilmente la squadra cuneese ha pagato una condizione fisica non ancora ottimale, lasciando intravvedere, come già nel pre-campionato, alcuni alti alternati a molti bassi. Nonostante un’ottima reazione negli ultimi punti (dal 20° in avanti), infatti, il pallino del gioco rimane sempre in mano alle atlete capitoline. Finisce 24-26.

Una sconfitta netta, quella delle ragazze di coach Pistola, che segna un primo passo falso in una stagione dalle altissime aspettative per la compagine cuneese, che ha come obiettivo dichiarato la qualificazione ai playoff e alle coppe europee per la prossima stagione. MVP di giornata la numero 2 di Roma, la ceca Veronika Trnkova, che ha letteralmente giganteggiato in attacco, facendo sempre molto male alla difesa cuneese. Necessario, comunque, fare i complimenti alla squadra neopromossa, che ha dimostrato una grinta e una forma fisica davvero invidiabili per una squadra che l’anno scorso militava nell’A2.

Al termine del match la capitana Noemi Signorile ha analizzato la sconfitta apparendo abbastanza sorpresa da un risultato così negativo: “Certamente non ci aspettavamo di partire così male, ma la verità è che ci siamo fatte molto male da sole, regalando decisamente troppo alle nostre avversarie. Ci dispiace soprattutto perchè giocare con il pubblico è sempre un’altra cosa e l’affetto dei tifosi ci servirà per tutto l’anno. Brutta partenza ma ora dobbiamo ricavare da questa brutta gara una motivazione maggiore e ripartire al massimo già da domenica prossima per poter davvero partire con il nostro campionato”. Gli stessi concetti espressi, grossomodo, anche dal coach Andrea Pistola, che ha dichiarato come decisiva per il risultato anche l’emozione dell’esordio per molte delle Gatte, con in totale praticamente cinque giocatrici su sei della formazione iniziale arrivate a Cuneo in estate.

Note liete certamente Sofya Kuznetsova, che si annuncia una perfetta sostituta di Adelina Ungureanu e la ritrovata Alice Degradi, che dopo il brutto infortunio che l’ha tenuta fuori praticamente per tutta la stagione scorsa, si annuncia come una delle protagoniste annunciate di questa stagione. Esordio sfortunato in magli biancorossa, invece, per l’ex di turno Ilaria Spirito, nuovo libero della Bosca S.Bernardo Cuneo e l’anno scorso una delle migliori nella cavalcata verso la A1 della compagine capitolina.