Quantcast

“Trieste chiama, Cuneo risponde”: i “No Green Pass” tornano in piazza

"La mobilitazione permanente che ormai si protrae da tre mesi si rinvigorisce ogni giorno di più, e non cesserà fino a quando lo stato di diritto non sarà ripristinato in Italia" spiegano gli organizzatori

Cuneo. Il coordinamento provinciale free vax-no green pass annuncia il ritorno in piazza attraverso una manifestazione in solidarietà ai manifestanti di Trieste. L’appuntamento è giovedì 21 ottobre alle ore 20 in piazza Galimberti.

“Le immagini di Trieste sono negli occhi di tutti hanno colpito nel profondo la coscienza di moltissimi italiani. Manifestanti e lavoratori inermi e pacifici colpiti con una violenza inaudita con ampio uso di lacrimogeni e idranti, colpevoli solo di difendere in maniera pacifica il proprio diritto al lavoro. La situazione è intollerabile e il governo farebbe bene a ritornare sui suoi passi e abolire la tessera verde per tutte le categorie di lavoratori” dichiara Alessandro Balocco responsabile provinciale di Italexit.

“Sarà una piazza pacifica e solidale con i manifestanti di Trieste, che oltre a riaffermare la propria contrarietà al green pass, si confronterà sulle nuove strategie di resistenza passiva da attuare per opporsi a questa deriva autoritaria e liberticida” aggiunge il consigliere comunale di Cuneo Giuseppe Lauria.

“La mobilitazione permanente che ormai si protrae da tre mesi si rinvigorisce ogni giorno di più, e non cesserà fino a quando lo stato di diritto non sarà ripristinato in Italia” concludono gli organizzatori.