Quantcast

Rifreddo, Elisa Farina è il nuovo sindaco junior

La stessa eletta dal nuovo Consiglio Comunale dei Ragazzi succede a Ivan Raber ed avrà come vice Enrico Federzoni

Il Consiglio Comunale dei Ragazzi di Rifreddo ha rinnovato le sue cariche ed eletto il nuovo sindaco junior: Elisa Farina. Un nuovo capitolo di una storia che va avanti da oltre vent’anni. Infatti, il CCR venne istituto nel 1998 ed a cadenza biennale il Consiglio e le cariche elettive vengono rinnovate coinvolgendo i bambini e i ragazzi dalla quarta elementare alla terza media. Nel caso in specie in realtà l’elezione è avvenuta su base triennale. Visto il periodo di emergenza sanitaria, infatti, il vecchio CCR è stato prolungato di un anno e non sono state effettuate le votazioni presso la scuola elementare ma in municipio. Per la prima volta è stato applicato anche il nuovo regolamento che ha ampliato la partecipazione e specificato meglio alcune regole del Consiglio dei ragazzi. Ritornando alle cariche, come già, detto il nuovo sindaco è Elisa Farina mentre nel ruolo di vicesindaco è stato eletto Enrico Federzoni.

A loro si accompagnano 10 consiglieri in rappresentanza di tutte le classi scolastiche che partecipano al progetto. “Siamo molto soddisfatti della numerosa partecipazione dei ragazzi – ha commentato la consigliera Rolando Cristina che segue il CCR. Segno che la nuova regolamentazione e le attività svolte in questi anni hanno lasciato il segno”. Ricordiamo, infatti, che durante la sua esistenza il Consiglio di ragazzi ha attivamente partecipato alle manifestazioni del paese, tra cui: il Carnevale, la Festa dell’Albero, la Giornata Contadina e la Notte delle Streghe. Inoltre, ha messo in atto numerose raccolte fondi, tra cui: quella per l’acquisto di un defibrillatore, quella per l’Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro e raccolto di anno in anno offerte per la scuola dell’infanzia e la scuola elementare. Tutte attività che sono sicuramente un bel esempio e che hanno fatto capire alle nuove generazioni l’importanza di mettersi in gioco e partecipare attivamente alla vita di comunità.

“Investire sui giovani – aggiunge il vice-sindaco Elia Giordanino che ha seguito l’iniziativa – è per noi fondamentale dato che saranno loro il nostro futuro.  Inoltre, dandogli voce, nell’immediato riusciamo a capire meglio i loro bisogni e le loro necessità integrandoli così fin da adesso nella vita della nostra comunità”. Va poi sottolineato che le attività sono seguite, oltre che dall’Amministrazione comunale, direttamente dall’educatore della Cooperativa Armonia Andrea Besso. Una figura ormai storica che molto ha contribuito al successo dell’iniziativa. Per ciò che riguarda la seduta inaugurale va infine messo in rilievo che oltre al momento “elettorale” è stata anche l’occasione per “inaugurare” il gonfalone del CCR.

Una “bandiera” che rappresenta il Consiglio comunale dei ragazzi ed in cui trovano posto il simbolo per eccellenza dei rifreddesi: la lucertola ma anche stemma a colori del CCR. “Dotare il Consiglio dei ragazzi di un gonfalone – primo cittadino Cesare ci spiega Cavallo – oltre che un formale riconoscimento di questa istituzione rappresenta anche un modo per far conoscere meglio ai ragazzi gli aspetti culturali e storici del nostro paese. Un fatto che, da un lato, risulta molto utile alla crescita del loro senso di appartenenza alla comunità, e che dall’altro può stimolare gli stessi a innovare le nostre tradizioni”.