Quantcast

Nucetto, verso la chiusura dell’Alpitel, storica azienda della Val Tanaro

Ancora non è noto il destino dei 100 dipendenti dei quali 29 residenti nella zona

Nucetto. E’ durata poco più di un anno la tranquillità dei dipendenti dell’Alpitel, storica azienda di telecomunicazioni, con sede a Nucetto.

Nel marzo 2020 il gruppo era stato acquisito dal gruppo Psc e i 100 dipendenti, 29 residenti nella zona, avevano potuto continuare a lavorare nella storica sede aziendale.

Lo scorso 12 ottobre la notizia della chiusura, la prossima primavera, di quell’azienda nata in Valle Tanaro per volontà di Giovanni Bellino nel 1950, allora con il nome di Ilcet. In seguito l’espansione sul territorio nazionale fino ai mercati esteri.

“L’impegno è di garantire i livelli occupazionali su tutto il territorio nazionale, in particolare in provincia di Cuneo, per la valorizzazione dell’alta professionalità e conoscenza tecnica delle maestranze” promessa dai delegati di Psc nel marzo 2020 è stata mantenuta per poco tempo.

Ancora non è noto il destino dei dipendenti della sede di Nucetto si parla di trasferimento a Cherasco e a Beinasco.

Lunedì prossimo sono in programma le assemblee dei dipendenti.