Quantcast

Moretta, domenica 7 novembre verrà inaugurato il campo sportivo in erba sintetica

Il consigliere comunale con delega allo Sport Michele Alesso "A tutti i  ragazzi che in questi giorni inizieranno la loro nuova attività sui campi sintetici va un in bocca al lupo affinché questo campo sportivo possa regalare tante vittorie, ma soprattutto gioia e divertimento"

Il taglio del nastro per l’inaugurazione ufficiale del nuovo campo sportivo in erba sintetica sarà domenica 7 novembre, alle 10, con autorità locali e sportive.

Ma fin da lunedì scorso gli oltre 200 giovani e giovanissimi calciatori del Morevilla stanno “testando” il nuovo terreno di gioco che, con un forcing serrato, la Agrogreen ha terminato di allestire una decina di giorni fa.

Mancano gli ultimi dettagli, soprattutto attorno al rettangolo verde, ma il nuovo campo è ultimato e pronto ad essere calcato.

«L’obiettivo – spiega il sindaco Gianni Gatti – era quello di terminare quanto prima i lavori per presentarci in autunno con una struttura nuova, efficiente, che potesse rispondere alle grandi aspettative delle società sportive che, in questi anni, hanno fatto un passo di qualità in avanti che sta portando grandi risultati sportivi e di partecipazione per quel che riguarda la fascia dei giovani».

«Lunedì – commenta il consigliere comunale con delega allo Sport Michele Alesso – è stata una giornata speciale, direi unica soprattutto per me. Finalmente si riparte. Questo è stato il mio pensiero quando ho visto i piccoli atleti della scuola calcio Morevilla entrare in campo per il primo allenamento sul nuovo terreno. A tutti i  ragazzi che in questi giorni inizieranno la loro nuova attività sui campi sintetici va un in bocca al lupo affinché questo campo sportivo possa regalare tante vittorie, ma soprattutto gioia e divertimento. Un sincero grazie va ad allenatori, dirigenti e staff delle società calcistiche e dell’atletica Moretta che in questi ultimi mesi hanno avuto la pazienza di attendere la fine del cantiere».

L’iter per la trasformazione del vecchio campo in un moderno terreno ad erba sintetica di ultima generazione era iniziato un paio di anni fa. Dopo la parte burocratica, il primo passo dei lavori è stato ad inizio estate la sistemazione delle tubazioni che correvano al di sotto del terreno di gioco, seguito dalla rimozione del fondo. Dopo la sistemazione del nuovo sottofondo e prima della parte sintetica si era registrato un problema legato al drenaggio, che ha comportato lo slittamento della fine dei lavori di un paio di settimane. Oltre al campo principale è stato realizzato un campo alle spalle di una delle due porte di gioco, e un altro spazio, sempre in sintetico, tracciato all’angolo tra il campo principale e il vecchio sintetico a sette.