Quantcast

Linea ferroviaria Torino-Savona-Ventimiglia, conclusi i lavori di rifacimento dei cavalcaferrovia

L’intervento frutto di una proficua collaborazione tra Provincia di Cuneo e Rfi, con 2,5 milioni di euro di investimento. Entro novembre l’apertura delle strade provinciali

Si conclude venerdì 1° ottobre la seconda fase dei lavori di potenziamento infrastrutturale lungo la linea ferroviaria Torino-Savona tra Fossano e San Giuseppe di Cairo. Con un investimento di circa 2,5 milioni di euro, Rete Ferroviaria Italiana, in collaborazione con la Provincia di Cuneo, ha provveduto al rifacimento di due cavalcaferrovia, risalenti agli inizi del ‘900, situati nei comuni di Magliano Alpi e Trinità, tra le stazioni di Fossano e Mondovì.

Un lavoro di squadra tra la Direzione Operativa Infrastrutture Territoriale di Rfi e il Settore Lavori Pubblici della Provincia di Cuneo per risolvere le problematiche relative allo stato di conservazione dei manufatti e al loro necessario adeguamento agli attuali carichi circolanti su strada per una maggiore mobilità sostenibile.

Tre le fasi di interventi, avviati a luglio scorso con i lavori propedeutici delle aree di cantiere, la realizzazione delle nuove spalle a tergo delle esistenti e il montaggio dei nuovi impalcati. La seconda parte dei lavori ha riguardato le attività di svaro degli impalcati esistenti e il varo di quelli nuovi. I cantieri termineranno, tra ottobre e novembre, con le finiture sui nuovi manufatti e gli interventi per il ripristino delle strade provinciali 422 e 3, interrotte rispettivamente dal 12 e 19 luglio scorsi.