Quantcast

Inaugurata a Cuneo la mostra di video-installazioni “Cuneo Provincia Futura” foto

La mostra, realizzata dall'artista Alessandro Marrazzo per la fondazione CRC, porterà alcune installazioni d'avanguardia a Cuneo, Mondovì, Alba e Bra. Da stasera luci accese anche negli altri centri.

Si tratta di una mostra assolutamente d’avanguardia, quella che sarà in programma fino al prossimo 21 novembre nei principali centri della Granda. S’intitola “Cuneo Provincia Futura” e consiste in una serie di video-installazioni concernenti le principali problematiche ambientali e sociali della realtà contemporanea. È stata realizzata dal regista e video-artista Alessandro Marrazzo per la Fondazione CRC e ha l’obiettivo di promuovere ancora di più il turismo non solo a Cuneo, ma in tutta la provincia, con spettacoli fruibili gratuitamente, semplicemente passeggiando per le città, come se n’erano visti pochi in precedenza a livello nazionale.

Ieri sera sono state inaugurate le sei video-installazioni che illumineranno Cuneo per buona parte dell’autunno, divise tra Via Roma, Piazza Virginio, Palazzo Santa Croce, Piazza Europa e Piazza Galimberti. Ogni sito rappresenta una tematica importante, dalla spietatezza delle alluvioni al futuro della robotica e dell’intelligenza artificiale, dalla deforestazione, per l’80% a causa delle industrie e quindi dell’uomo, ai diritti degli animali. Sei installazioni estremamente suggestive e per tutti i gusti che saranno attive e fruibili liberamente, come quelle in tutte le altre città della Granda, inaugurate questa sera, dal giovedì alla domenica dalle ore 19 alle 22.30, nel periodo dal 23 ottobre al 21 novembre 2021.

Un modo per permettere alla Provincia di Cuneo di proiettarsi, anche se solo virtualmente, nel futuro, e guardare con occhi diversi la realtà che la circonda, con tutte le sue suggestioni.