Quantcast

Il Rotary Club dona quaderni di educazione civica alle Medie delle Terre del Monviso

L'iniziativa rientra nel novero delle attività culturali di Saluzzo-Monviso 2024, candidate come Capitale Italiana della Cultura. La consegna ai ragazzi delle scuole secondarie di primo grado avverà il 15 ottobre, quando verrà presentato al Ministero il dossier di candidatura del territorio.

Saluzzo. Si chiama «Cittadini si diventa» il quaderno di Educazione civica realizzato dal «Coordinamento nazionale enti locali per la pace». Verrà regalato a tutte le scuole medie delle Terre del Monviso. All’interno spunti e riflessioni sulla Costituzione, sui diritti umani, sulla pace e pagine bianche per gli appunti degli alunni. È un’iniziativa del Rotary Club, in collaborazione con il Comune di Saluzzo e con il comitato per la candidatura di Saluzzo e delle Terre del Monviso a Capitale italiana della Cultura 2024.

Il locale club, presieduto da Cesare Pallo, insieme ai club «Cuneo» con la presidente Manuela Vico, «Cuneo Alpi del mare» con il presidente Niccolò Clerico, «Mondovì» con il presidente Carlo Comino e «Savigliano» con il presidente Giovanni Battista Testa, ha curato la personalizzazione e l’acquisto dei quaderni che sono stati consegnati, simbolicamente, alla Città di Saluzzo e al sindaco Mauro Calderoni, durante la conviviale che si è svolta lunedì sera all’ «Interno 2», alla presenza del governatore rotariano del Distretto 2032 Silvia Scarrone. Il comitato promotore di Saluzzo Monviso 2024 donerà i quaderni agli alunni delle Medie durante l’evento per la presentazione del dossier di candidatura che si terrà il 15 ottobre in città.

«La candidatura di Saluzzo e delle Terre del Monviso a Capitale della cultura 2024 – dice Pallo con i i quattro colleghi presidenti rotarianioffre alla nostra Città e ai territori circostanti la possibilità di essere visibili in modo “straordinario”, ma siamo convinti che sia anche un’occasione unica da parte delle istituzioni, delle associazioni di servizio e del tessuto sociale ed imprenditoriale di fare rete tutti insieme. Il desiderio di intervenire da parte del nostro sodalizio, in modo concreto e duraturo, è stato forte sin da subito. L’attenzione alle comunità locali e il sostenere l’istruzione sono pilastri nell’azione quotidiana di ogni rotariano in tutto il mondo. È con grande orgoglio che non appena presentatasi l’opportunità, abbiamo voluto essere partner in questa iniziativa, che siamo sicuri sarà di grande successo. È per noi un privilegio essere di supporto nella donazione agli studenti del Quaderno di Educazione Civica, che sarà un piccolo tassello nella formazione dei cittadini di domani e che, contemporaneamente, serve a caratterizzarci come una comunità coesa e pronta a primeggiare su importanti palcoscenici. Noi, presidenti di Rotary club, abbiamo voluto essere d’esempio, unendo le nostre forze e supportando l’Amministrazione comunale e lo staff Saluzzo Monviso 2024 in questo entusiasmante percorso».

«Questa bella iniziativa del Rotary – dice Paolo Verri, coordinatore pro bono della candidatura Saluzzo Monviso 2024mette al centro la capacità di essere cittadini attivi in una Società che ne ha sempre più bisogno. Cultura, secondo noi, significa proprio dare nuova forma di cittadinanza ai giovani. Il percorso di candidatura che abbiamo avviato lo scorso dicembre sta dando grandi frutti per quanto riguarda il coinvolgimento delle scuole e del sistema formativo in generale e questa voglia di partecipazione è già un ottimo risultato».

«Come detto fin dall’inizio di questo progetto – spiega il sindaco Mauro Calderonila sfida per per la Capitale italiana della Cultura non è un concorso di bellezza, ma un lavoro di coinvolgimento e di programmazione rivolto al futuro. Il comitato promotore, insieme alla nostra Amministrazione comunale, ha voluto fin da subito attivare collaborazioni e dialogo con i soggetti che da sempre si spendono per il territorio e per il suo sviluppo, proprio come il Rotary che ha appoggiato con entusiasmo l’acquisto di questi quaderni che sono uno strumento per approfondire, appunto, l’Educazione civica e la partecipazione attiva alla Società, due pilastri del percorso di candidatura di Saluzzo Monviso 2024».