Quantcast

“Ha fatto anche cose buone, ma cosa resta oggi della maggioranza Borgna?”

Giancarlo Boselli (Indipendenti): "la sua spinta propulsiva è terminata da almeno 3 anni. Insiste su linee che non trovano consenso popolare e spaccano la città. È stanca. Non riesce a indicare il candidato sindaco"

Scrive Giancarlo Boselli, candidato sindaco alle elezioni comunali 2022 della lista Indipendenti.

La pedonalizzazione di via Roma, Il parco Parri (piazza d’armi), il restiling di viale Angeli, una serie di opere su alcune frazioni, l’asse rettore, un nuovo edificio scolastico, Cso Brunet ripiantumato. Una serie di lavori e manutenzioni importanti che si attendevano da anni ma che partono solo alla vigilia delle elezioni (come faceva e sapientemente bene una volta la DC).
Molte cose il Sindaco, la sua Giunta e la maggioranza che lo ha sostenuto fino ad oggi le han fatte bene e in semplice continuità con la programmazione lunga fatta dalle Giunte VALMAGGIA. Dobbiamo riconoscere anche i meriti.
Ma cosa resta oggi di questa maggioranza?
La sua spinta propulsiva è terminata da almeno 3 anni. Insiste su lineee che non trovano consenso popolare e spaccano la città. È stanca. Non riesce a indicare il candidato sindaco.
Una sua parte guarda all’estrema sinistra, un’altra minaccia di lasciare il centro sinistra se un suo uomo non sarà Sindaco e andare a destra.
I due gruppi più “saggi” sembrano essere Cuneo Solidale e Crescere Insieme.
Saggi e cauti, coscienti che può accadere di tutto a quel che resta di una coalizione che nella sua ormai superata concezione ha dato molto alla città ma non può più dare.