Quantcast

Cosa fare oggi (sabato 16 ottobre) in provincia di Cuneo

Nel capoluogo torna l'attesissima Fiera Nazionale del Marrone e a Cherasco inizia il weekend dedicato alla chiocciola. Giornate FAI d'Autunno a Robilante, Manta e Revello, mentre a Garessio è ancora protagonista la castagna. Tutti in piazza a Paesana, mentre prosegue la Fiera del Tartufo Bianco ad Alba dove in serata c'è lo spettacolo teatrale di Paolo Tibaldi con Massimo Dapporto

Gentili amici di Cuneo24, eccovi alcuni suggerimenti su come trascorrere questo sabato 16 ottobre 2021 scegliendo tra i tanti eventi che la provincia di Cuneo propone.

A Cuneo dalle 9 alle 23 in piazza Galimberti c’è la Fiera nazionale del Marrone. Giunta quest’anno alla 22a edizione, è considerata una delle più importanti rassegne enogastronomiche d’Italia, vetrina unica delle produzioni tipiche, delle eccellenze e delle antiche tradizioni del territorio piemontese, delle Alpi e del Mare. Per questa edizione, per garantire la sicurezza sanitaria, non è prevista la parte dedicata alla somministrazione di cibi e bevande, solo la vendita dei prodotti di eccellenza.

Sempre a Cuneo, piazza Virginio ospita gli eventi collaterali della Fiera del Marrone. Alle 15 Bingo Horror Show, animazione per bambini. Avete mai avuto paura dei clown? Bingo, uno strano tipo vestito elegantemente di rosso e nero, tenterà di spaventarvi in ogni modo: con giochi di prestigio esplosivi e strani oggetti volanti. Alle 18 Mezz’ora canonica, percorso eno-gastro-spirituale che ha nel suo intento il portare allegria alle genti. Alle 21 “Elisir d’amore”, pagine scelte dell’opera più conosciuta del Maestro Gaetano Donizetti rivista in chiave Cuneese ed ambientata durante una fiera del Marrone.

Ancora a Cuneo, al Parco Fluviale Gesso e Stura dalle 14.30 alle 16, c’è “Ricci e castagne – Speciale Fiera del Marrone”. Orto didattico, ritrovo presso lnfopoint, piazzale Walther Cavallera, 13. Laboratorio per famiglie con bimbi di 6-11 anni. Le castagne son piccine, ghiotte e freddolose. Quale strategia avranno adottato per difendersi dai loro nemici naturali: freddo, pioggia, animali?b Nel corso dell’evoluzione hanno sviluppato una loro casetta adatta a proteggerle e difenderle. E voi quale casetta costruireste per sentirvi al sicuro? Info: www.parcofluvialegessoestura.it

A Cherasco inizia il weeend di “Helix 2021 – Festival Internazionale delle chiocciole”. Si tratta di una due giorni tutta incentrata sulle “Chiocciole Metodo Cherasco” che stanno conquistando l’Italia e il mondo. Talk, musica, cucina della tradizione e stellata, visite agli allevamenti, cosmesi e wellness, informazione e formazione dedicati, oltre che agli addetti ai lavori, a un pubblico ampio di appassionati e di imprenditori sia italiani che internazionali. La chiocciola, componente ancestrale della terra, grazie all’economia elicoidale sviluppata dall’Istituto Internazionale di Elicicoltura Cherasco si rigenera in diversi settori produttivi. Helix 2021 è la loro narrazione. Info: tel. 0172/489382.

A Paesana inizia “Paesana in Piazza”. rassegna dell’agricoltura, dell’artigianato, del commercio e della zootecnia. Alle 15.30 sfilata per le vie del paese con capi bovini di razza piemontese, ovini e caprini, arrivo con sistemazione sul Lungo Po a cui segue la dimostrazione di caseificazione per grandi e bambini. Alle 17.30 degustazione di birre artigianali con accompagnamento musicale e poetico. Accessp alla fiera consentito solo con mascherina indossata e green pass. Info: tel. 0175.94105.

Sempre a Paesana, a Pian Munè, serata bagna caöda con degustazione vini. Info: info@pianmune.it.

A Garessio inizia il secondo weekend della Fiera della castagna garessina. Alle 16 “Transumanza il ritorno”: castagnata e frittelle in piazza Santa Caterina. Alle 20 “Metti una garessina a cena”: castagne e prodotti garessini nei ristoranti di Garessio.

Giornata FAI d’Autunno a Robilante dove viene proposto un articolato itinerario alla scoperta del territorio. Tra le tappe  il Museo permanente dedicato alla linea ferroviaria Cuneo-Ventimiglia (ingresso esclusivo per gli iscritti FAI), ospitato nei locali inutilizzati della stazione del paese, curato dall’associazione Ferroclub e inaugurato nel 2017: un museo dinamico in cui c’è spazio non solo per cimeli e fotografie d’epoca, ma anche per un vero passaggio a livello ancora attivo e una sala dedicata agli apparati di manovra e segnalamento ripristinati elettricamente. Apre, inoltre, il Museo della Fisarmonica, che racconta la storia di questo strumento in riferimento alla Valle Vermenagna e a Robilante, dove la musica e i balli – detti curenta e balet di ispirazione occitana – rappresentano elementi tradizionali molto sentiti. E’ visitabile anche il Museo del Suono e della Comunicazione (ingresso esclusivo per gli iscritti FAI), con una collezione privata dal Settecento ai giorni nostri, tra cui fonografi del XVIII secolo, la radio galena con circuito OUDIN nel 1923, con bobina di rame e cuffia per ascoltare, e alcuni esemplari di radio rurale. Il percorso include anche una passeggiata alla Cascata delle Balme tra i boschi di castagni che in autunno si vestono con i colori più belli del foliage, toccando una fra le tante cappelle di montagna che punteggiano il territorio, unendo così la natura all’arte popolare.

Giornata FAI d’Autunno anche a Revello dove vengono proposte due opzioni: la rievocazione storica della Passione del 1481 e la scoperta del borgo medioevale. Partenze intervallate alle 9, alle 14.30 e alle 16. Possibilità di visitare il museo del Parco del Po. Info: www.giornatefai.it

Giornata FAI d’Autunno anche al Castello della Manta. Info: faimanta@fondoambiente.it

Al Parco del Santuario di Moretta, la locale Unitre inaugura l’anno accademico 2021–2022 con un evento culturale di interesse particolare per la comunità locale. Alle 15,30 presentazione del libro “Moretta: 120 anni di Industria Agroalimentare”, alle 18 cerimonia di inaugurazione anno accademico 2021-2022 in sede Unitre (con accesso diretto dal Parco). Info e prenotazioni (obbligatorie): tel 345 5817670 – 0172 911059.

Sempre a Moretta l’Associazione Octavia – Terre di Mezzo ripropone le aperture straordinarie di Restitussion-Restituzione. Oltre ad aprire la chiesa in centro paese che era sede della Confraternita di San Rocco, costruita nel XVII secolo, è possibile visitare la cappella di San Grato della Roncaglia e, al pomeriggio, il Santuario della Beata Vergine del Pilone. Info: info@associazioneoctavia.com

Al Museo Ferroviario Piemontese di Savigliano (Via Coloira, 7), alle 15.30, un incotro sui 150 anni dall’inaugurazione della ferrovia Torino-Modane e del Traforo del Frejus. Lungo  quasi 13 Km, il tunnel rappresentò la prima grande opera di valico delle Alpi. I lavori iniziarono nel 1857, con grande entusiasmo di Cavour (che tuttavia non ne vedrà il completamento, infatti morirà pochi mesi dopo l’unificazione d’Italia nel 1861). Interamente a doppio binario, l’opera ha subito diversi rimaneggiamenti, per adattarsi alle crescenti esigenze del trasporto ferroviario sempre in evoluzione. In attesa della nuova infrastruttura in costruzione, l’ottocentesco traforo continua a costituire un collegamento fondamentale tra Piemonte e il resto dell’Europa, a riprova della validità e della competenza di chi l’ha progettato e realizzato. Info e prenotazioni: savigliano@museoferroviariopiemontese.it – tel. 373.7747945.

Al Filatoio di Caraglio un laboratorio dimostrativo per conoscere e sperimentare. Incontro con Cristina Bargis e la tintura con erbe: in queste due ore piene di colore si può assistere a una dimostrazione e presentazione di tintura naturale su filati e tessuti. Info e prenotazioni: tel. 0171 610258 – info@fondazionefilatoio.it

Ad Alba inizia il secondo weekend Fiera del Tartufo Bianco d’Alba, mostra mercato di livello internazionale che si svolge nelle varie vie e piazze di Alba e che porta l’inebriante profumo del Tuber magnatum Pico tra le colline di Langhe, Monferrato e Roero. Quella che inizia oggi è la 91ª edizione il cui tema è ‘Connessi con la natura’. Al centro sempre l’enogastronomia, ma questa edizione è caratterizzata da una decisa svolta che tiene conto dei temi più contemporanei quali la tutela ambientale, il cambiamento climatico e la sostenibilità, intesa non solo nella sua accezione ambientale, ma declinata anche lungo le direttrici sociali ed economiche, percorrendo il sentiero delle opportunità della transizione energetica verso un’economia a emissioni zero. Info: tel. 0173.292248 – www.fieradeltartufo.org

Sempre ad Alba, al Teatro Sociale alle 21, è in programma “Lo Straordinario”, spettacolo teatrale di Paolo Tibaldi con la partecipazione speciale di Massimo Dapporto. Storia e peculiarità di Alba in un’opera originale ideata, scritta, diretta e interpretata da Paolo Tibaldi appositamente per l’anno di Alba Capitale della Cultura d’Impresa 2021. Info: https://alba2021.confindustriacuneo.it/eventi/.

NB Il fatto che per alcuni eventi non sia indicata l’obbligatorietà del “Green Pass” non significa necessariamente che in quegli eventi non venga richiesto, semplicemente si tratta di un’informazione non in nostro possesso poichè non comunicataci. In caso di dubbi, consigliamo di contattare gli organizzatori per avere le necessarie informazioni al riguardo.