Quantcast

Con l’arrivo a Finale Ligure oggi si conclude “Donna Roà Marenca” foto

Piemonte e Liguria sempre più uniti dal percorso sportivo-turistico. Le dieci bikers sono partite lo scorso 8 ottobre da Prato Nevoso

Si conclude oggi, domenica 10 ottobre, a Finale Ligure “Donna Roà Marenca”, il percorso sportivo-turistico, un’antica strada che prende il nome di una frazione del Comune di Montaldo di Mondovì, che risale all’età romana e che collegava le valli del monregalese al mare, per e-bike partito da Prato Nevoso lo scorso 8 ottobre.

A inaugurare il progetto sono 10 donne appassionate di outdoor, giornaliste, travel blogger che hanno percorso 150 km che uniscono le Alpi dal Mediterraneo.

Con questa iniziativa si intrecciano così l’outdoor slow e family friendly, l’antica storia del territorio e delle vie di comunicazione e l’enogastronomia, perché il territorio si racconta anche attraverso il suo prodotto, e la materia è a tutti gli effetti destinazione.

La prima tappa è stata da Prato Nevoso a Ormea, sabato 9 da Ormea a Castelbianco e l’ultima tappa, domenica 10, tutta ligure attraverso Castelvecchio di Rocca Barbena, il Santuario di Monte Croce, il Colle del Melogno e la discesa passando per Rialto, Calice Ligure, fino a Finalborgo con arrivo previsto nel pomeriggio di oggi.

L’evento è stato ideato da Sentieri 2M Mare&Monti, che da anni studia i percorsi di collegamento tra il Piemonte e la Liguria in chiave di marketing territoriale e turistico, sulle antiche vie di collegamento tra le province piemontesi e liguri, tra cui alcuni tratti della Via Marenca e delle antiche Vie del Sale.

Dopo questa tre giorni di lancio grazie all’evento Donna Roa Marenca, il percorso sarà a disposizione di tutti gli appassionati di escursioni in e-bike e MTB che avranno così modo di scoprire un territorio forse ancora poco conosciuto, ma di grande suggestione e fascino. Roa Marenca potrà diventare anche un nuovo prodotto turistico per la destinazione Finale Ligure, adatto a chi vuole scoprire questo territorio in modalità slow.

La tre giorni è promossa da Regione Liguria – Agenzia In Liguria -, Regione Piemonte – ATL Cuneese – Prato Nevoso – Mondolè Sky -. Partner di progetto sono anche il Comune di Finale Ligure, il Consorzio FOR (Finale Outdoor Region), Cuneo Alps Bike Experience e il Consorzio Operatori turistici della provincia di Cuneo.

La Roa Marenca, con questa chiave cicloturistica, rappresenta un nuovo strumento per partire alla scoperta del Finalese, grazie ad un approccio accessibile e sostenibile per una nuova audience di turisti appassionati di outdoor sempre più attenti e responsabili.