Quantcast

Casteldelfino non avrà l’asilo nido

"La rinuncia ai finanziamenti per la costruzione è uno stop doveroso" ha riferito il sindaco Amorisco

Casteldelfino. Il piccolo comune dell’alta Val Varaita non avrà l’asilo nido.

A motivare la scelta il neo eletto sindaco Domenico Amorisco in seguito alla delibera della giunta comunale dello scorso 22 ottobre in cui si rinuncia finanziamenti per la costruzione di questo progetto.

Spiega il primo cittadino: “Le motivazioni, come è già noto ai Casteldelfinesi, sono principalmente 2:
1)Assenza di bambini nella fascia 0-3. Attualmente all’anagrafe ci sono 4 bambini un numero ben lontano dai 45 che sono stati dichiarati in sede di richiesta fondi dall’amministrazione uscente. Inoltre, anche nella più rosea delle previsioni di nascite è impossibile che si possa arrivare a tale cifra considerata la popolazione sotto i 150 abitanti con un’età prevalentemente over 60/70.
2) Il finanziamento è finalizzato alla costruzione e non alla gestione. Questo significa che una volta che l’asilo sarà ultimato (presumibilmente quando i 4 bambini residenti saranno in età scolare), il Comune di Casteldelfino sarà costretto a mantenerlo pagando personale, bollette e manutenzione. Il bilancio attuale non permette tutto questo.”

Continua Amorisco:” Ci tengo a sottolineare come questo stop sia stato doveroso. Ci siamo impegnati con gli elettori su questo punto e quindi sono felice di aver raggiunto in tempi brevi il risultato. Questo non significa che non lavoreremo sui giovani e sui giovanissimi, anzi. Ci sono dei progetti per l’Ex Caserma – “Conte di Bricherasio” che abbiamo incluso nel nostro programma elettorale e che abbiamo intenzione di attuare nei prossimi anni.”