Quantcast

Carrù, conclusa la 77^ edizione della Sagra dell’Uva foto

Un'edizione atipica, ma ciò che conta è il risultato finale: con un’ottima organizzazione ed una grande forza di volontà da parte della Pro Loco di Carrù si è riusciti a realizzarla dando primario spazio agli artisti ed alle realtà associative locali

Carrù. Lo scorso lunedì si è ufficialmente conclusa la 77a edizione della Sagra dell’Uva.

In quella serata sono stati anche festeggiati i 25 anni del gruppo comunale di Protezione Civile alla presenza dei volontari, alcuni dei quali sono stati premiati per i numerosi anni di militanza nel gruppo, e del Presidente del Coordinamento territoriale Roberto Gagna.

“E’ stata un’occasione per rimarcare – ha ribadito il sindaco Schellino – da parte mia, quanto in Italia il volontariato rappresenti un patrimonio sul quale si fondano realtà di vitale importanza come i volontari del soccorso, i donatori del sangue, la protezione civile e tante altre associazioni, di ogni genere e tipo, che poggiano le fondamenta sulla solidarietà e la passione, veri ed unici motori che spingono i volontari a continuare la loro opera verso il prossimo.”

Di certo si è trattato di una sagra atipica, basti pensare all’ironico titolo che la Pro Loco ha voluto utilizzare per la serata di lunedì “Mangiuma e baluma nen”, ma ciò che conta è che si è riusciti, con un’ottima organizzazione ed una grande forza di volontà da parte della Pro Loco di Carrù, a realizzarla dando primario spazio agli artisti ed alle realtà associative del nostro territorio.

Continua Schellino: Il mio ringraziamento va dunque a tutti coloro che hanno cooperato per la buona riuscita dell’intera sagra e delle singole manifestazioni tenutesi nell’ambito di essa.

“Un augurio particolare va poi tributato alla Reginetta dell’Uva ed alle damigelle, elette sabato scorso, che ci accompagneranno durante le prossime manifestazioni ed eventi” ha concluso il primo cittadino.