Quantcast

Acqua Sant’Anna riceve il Sustainability Award foto

Si arricchisce il ricco palmares dell'azienda della Valle Stura nel ricercare soluzioni sostenibili per lo sviluppo della stessa

Vinadio. Il leader delle acque minerali selezionato tra le 100 eccellenze italiane nel campo della sostenibilità secondo Forbes, nella classifica stilata da Credit Suisse e Kon Group.

Kon Group, operatore italiano nella consulenza aziendale e finanziaria alle imprese, e Credit Suisse, una delle principali banche mondiali che da anni promuove investimenti sostenibili, hanno voluto creare per il sistema imprenditoriale italiano una maggiore consapevolezza della sostenibilità delle imprese attraverso la misurazione, con il rating Esg, dei risultati raggiunti e delle aree di miglioramento da implementare. I rigorosi criteri con cui si è attribuito il rating da parte di Altis Università Cattolica e il controllo incrociato dei risultati attraverso il rating di Reprisk, hanno consentito agli organizzatori di questa prima edizione di selezionare le imprese che maggiormente si sono distinte e operano spesso da anni per una produzione sostenibile.

Tra gli elementi che hanno avuto rilievo ai fini del rating è stata particolarmente approfondita la propensione innovativa in materia di governance e social. Acqua Sant’Anna arricchisce così il suo ricco palmares con il Sustainability Award che premia il concreto impegno di Alberto Bertone, Presidente e Amministratore Delegato, nel ricercare soluzioni sostenibili per lo sviluppo dell’azienda.

Per Acqua Sant’Anna innovazione significa soprattutto trovare misure e processi produttivi idonei per la salvaguardia dell’ambiente. Basti pensare che oltre dieci anni fa – quando non era ancora scoppiato il fenomeno del green – Sant’Anna è stata la prima azienda a realizzare una bottiglia di acqua minerale rivolta al mass market senza neanche una goccia di petrolio, ma realizzata con un biopolimero di origine vegetale, che conserva le stesse caratteristiche tecniche delle comuni plastiche, ma si dissolve dopo l’uso in meno di 80 giorni nel compost – Sant’Anna Bio Bottle. L’approccio sostenibile dell'azienda è globale (preferenza per la logistica su rotaia, impiego di robot a guida laser elettrici anziché a gasolio per la gestione del magazzino, stabilimento costruito secondo i principi della bioarchitettura e bioedilizia… fino al trasporto con camion ecologici di ultima generazione, alimentati a LNG o GNL gas naturale liquefatto). Inoltre, in linea con la mission di continui investimenti in tecnologia e attenzione per l’ambiente, è stata recentemente ampliata la flotta di LGV, robot a guida laser incaricati della
movimentazione delle merci in stabilimento, raggiungendo un totale di 45 unità. Oltre a garantire una precisione superiore al 99,5%, questi veicoli rispettano l’ambiente (funzionano con batterie ricaricabili anziché utilizzare carburante) e, grazie ad un’innovativa tecnologia tutta made in Italy, aumentano la sicurezza sul lavoro, eliminando incidenti alle persone e danni alle cose.