Quantcast

Piemonte, dal 4 ottobre al via le terze dosi di vaccino nelle Rsa e agli over 80

Cirio e Icardi hanno sottolineato come il Piemonte continui a lavorare rapidamente per tenere al sicuro le fasce più fragili della popolazione

  • *DAL 4 OTTOBRE IN PIEMONTE AL VIA LE TERZE DOSI NELLE RSA E AGLI OVER80*
    IL PRESIDENTE DELLA REGIONE E L’ASSESSORE ALLA SANITÀ SOTTOLINEANO CHE SI CONTINUA A LAVORARE CON RAPIDITÀ PER TENERE AL SICURO LE FASCE PIÙ FRAGILI DELLA POPOLAZIONE

    Dopo essere stata una delle prime regioni in Italia ad avviare il 20 settembre la somministrazione delle terze dosi agli immunodepressi (quasi 15 mila quelle già inoculate), lunedì 4 ottobre, il Piemonte partirà con la somministrazione delle dosi aggiuntive di vaccino anticovid (la cosiddetta “terza dose” appunto) nelle RSA e agli over 80.

    A comunicarlo il Presidente della Regione e l’Assessore regionale alla Sanità, che sottolineano come il Piemonte continui a lavorare rapidamente per tenere al sicuro le fasce più fragili della popolazione. Nelle prossime ore verranno estratti i dati di coloro per i quali, come previsto dalla circolare ministeriale, siano già trascorsi sei mesi dalla seconda dose e che, quindi, potranno essere vaccinati con la terza.

    Nelle RSA piemontesi, per ospiti e operatori, si procederà come nella prima fase con personale interno, oppure, dove necessario, con il supporto delle Asl territoriali. Per quanto riguarda invece gli over 80 saranno convocati direttamente dalle Asl. Per ottimizzare le somministrazioni e per facilitare l’accesso anche in termini di prossimità alle persone, è prevista la possibilità da parte delle Asl di organizzare delle giornate dedicate per singole aree territoriali, soprattutto nelle zone che vedono molti piccoli comuni vicini gli uni agli altri.