Quantcast

Peveragno, 120 persone al pranzo della festa patronale a Madonna dei Boschi: “buona la prima!” foto

Il sindaco Paolo Renaudi: "è giusto parlare di un ritorno del pranzo 'dla Madona' a Madonna dei Boschi se pensiamo alla storia di Peveragno. E' andato tutto più che bene anche grazie a un ottimo allestimento dei tavoli da parte della Proloco  e del Comitato locale e a un menù tradizionale che ha conquistato tutti"

Più informazioni su

Peveragno. Sono state circa 120 le persone che hanno preso parte oggi (domenica 12 settembre) al “Diznà dla Madona”, il pranzo organizzato da Proloco di Peveragno e dal Comitato di Madonna dei Boschi in occasione dei festeggiamenti per la Madonna del Borgato, santa patrona del paese. Le due associazion avevano proposto, ottenenedo l’ok dell’amministrazione comunale,  di incentrare i festeggiamenri su Madonna dei Boschi, borgata nella quale il paese affonda le radici e in cui oggi è andato in scena il momento conviviale.

Un pranzo, quello odierno, in cui erano presenti anche alcuni rappresentanti delle istituzioni del territorio come tra cui Bruno Viale e Graziella Viale (sindaco e vicesindaco di Roaschia) e Massimo Gula (consigliere della Fondazione CRC), che ha rappresentato, insieme al concerto pomeridiano della Banda Musicale, la conclusione di una lunga serie di appuntamenti iniziati ieri con la passeggiata verso il locale Castello di Forfice e la Messa al Santuario di Madonna dei Boschi.

“E’ giusto parlare di un ritorno del pranzo ‘dla Madona’ a Madonna dei Boschi – commenta il sindaco Paolo Renaudise pensiamo alla storia di Peveragno. E’ andato tutto più che bene anche grazie a un ottimo allestimento dei tavoli da parte della Proloco  e del Comitato locale e a un menù tradizionale che ha conquistato tutti. Altrettanto tradizionale il concerto della banda musicale che rappresenta davvero un classico della festa patronale. Buona la prima, dunque, tutto è infatti andato secondo le attese le aspettative. I complimenti dell’amministrazione comunale al lavoro fatto dalla Proloco che ha saputo coinvolgere, oltre al comitato di Madonna dei Boschi, anche altre associazioni come il Ricetto e i Gai Saber per i giochi per bambini e la Banda Musiale per l’intrattenimento pomeridiano. Accolgo con soddisfazione infine il fatto che gli Alpini abbiano ricominciato gli incontri e le commemorazioni nelle varie frazioni di Peveragno partendo proprio da Madonna dei Boschi”.

Più informazioni su