Quantcast

L’assessore regionale Gabusi e il consigliere regionale Ruzzola in visita alla sede del Soccorso Alpino foto

L'assessore alla Protezione Civile ha incontrato i vertici del Soccorso Alpino e molti volontari provenienti da tutta la Regione. Particolari complimenti alle squadre d'avanguardia come quella dei droni, delle unità cinofile e degli specialisti nel soccorso dispersi.

L’assessore regionale alla Protezione Civile Marco Gabusi, insieme al consigliere regionale Paolo Ruzzola hanno visitato nella giornata di oggi la sede del Soccorso Alpino e Speleologico Piemontese a Grugliasco. Un’occasione per portare al gruppo di operatori e volontari i ringraziamenti della Regione anche a seguito della grande professionalità che il Soccorso Alpino dimostra in tutte le occasioni in cui è chiamato in causa, soprattutto durante i mesi estivi.

Dopo la recente approvazione della proposta di legge regionale n. 118 “Norme in materia di soccorso alpino e speleologico”, Gabusi e Ruzzola hanno colto l’occasione per portare un saluto istituzionale a una componente fondamentale del sistema di Protezione civile regionale. Il Soccorso Alpino e Speleologico Piemontese, rappresentato dal presidente Luca Giaj Arcota e da un gruppo di tecnici provenienti da tutta la regione, ha illustrato il proprio operato e alcuni settori più all’avanguardia del servizio, tra cui la squadra droni, le squadre di specialisti in ricerca dispersi e le unità cinofile.

È stato un onore – ha affermato Luca Giaj Arcota – ospitare l’assessore Gabusi e il consigliere Ruzzola per illustrare l’eccellenza che il nostro servizio è in grado di mettere a disposizione della popolazione regionale per soccorrere tutti coloro che ne hanno bisogno nel territorio montano piemontese”.