Quantcast

La cucina italiana perde un grande chef, addio a Renzo Vivalda dell’Antica Corona Reale di Cervere

"Un cuoco speciale che ha dato lustro a Cervere" lo ricorda il sindaco Marchisio

Cervere. Grande perdita per la cucina italiana che oggi piange Renzo Vivalda, storico chef dell’Antica Corona Reale di Cervere. Vivalda, 81 anni, era ricoverato in ospedale a Orbassano.

Grazie a lui i piatti della cucina locale vennero conosciuti a livello nazionale.

Prosegue l’attività di Renzo il figlio Gian Piero che piange la scomparsa del padre con mamma Giacomina.

Nel 2006 ricevette il Porro d’oro, ambito premio istituito dal Comune di Cervere. Lo spirito del “Porro d’oro” è appunto quello di sottolineare i meriti di personalità, associazioni ed istituzioni operanti in diversi ambiti, che si siano distinte per il loro impegno, la loro operosità, l’innovazione e la tutela delle tradizioni, mettendo le proprie capacità al servizio non solo delle comunità locali ma anche di quelle provinciali, regionali e nazionali e Renzo sicuramente rispecchiava tutto questo.

A ricordarlo anche il sindaco Corrado Marchisio: “Renzo, per gli amici Rensin… Una persona che ha speso la sua vita per portare avanti la grande e importante tradizione di famiglia, ogni qualvolta ci si incontrava al ristorante, in piazza, alla fiera del Porro, alla quale era particolarmente legato e affezionato o anche a casa mia per fare i salami insieme a mio papà, sempre brillante con la battuta pronta e allegra. Insomma porterò con me il ricordo di una bella persona, di un cuoco speciale che ha dato lustro a Cervere ma sopratutto di un grande amico.”

Questa sera, giovedì 23 settembre, alle ore 20.30 nella parrocchiale di Cervere sarà recitato il rosario. Sempre qui domani, venerdì 24 settembre, alle ore 15.30 saranno celebrati i funerali.