Quantcast

Il missionario fossanese Padre Masino Barbero “è tornato alla casa del Padre”

Originario della frazione San Lorenzo, è mancato improvvisamente ieri sera, giovedì 16 settembre, nella casa di cura di Alpignano dei padri della Consolata

Più informazioni su

Padre Masino Barbero, 75 anni, missionario della Consolata, originario di San Lorenzo di Fossano è mancato improvvisamente ieri sera, giovedì 16 settembre, nella casa di cura di Alpignano dei padri della Consolata dove viveva da qualche tempo.

Missionario in Africa per 40 anni. Ritornato dal Kenya fu nominato parroco a Platì in Calabria. Un paese che non aveva sindaco, la cui amministrazione fu sciolta per condizionamento mafioso. Padre Masino si dedicò ai ragazzi e ai giovani individuando una casa con terreno per offrire loro un’alternativa alla strada. Lanciò una sottoscrizione e questo lo fece salire alla ribalta dei media nazionali, arrivarono offerte da tutta Italia. Sopraggiunsero problemi di salute che costrinsero Padre Masino a lasciare la comunità. Fu di servizio a Rivoli, in Liguria e anche al santuario di Cussanio. Peggiorando ancora padre Masino venne ricoverato nella casa di cura di Alpignano.

“La Madonna lo ha preso con sè… come lui desiderava da tempo. Caro Masino, in Africa ti sei veramente consumato per il Vangelo, per la tua gente… ora ricevi quanto il Signore ha preparato per te. Grazie di tutto! Noi preghiamo per te, tu prega per noi!” ha scritto il rettore del santuario di Cussanio don Pierangelo Chiaramello.

Oltre a Padre Masino altri due fratelli scelsero la strada della missione padre Antonio, prematuramente scomparso, e padre Mario, attualmente in Sudafrica. Oltre a quest’ultimo lascia le cognate e i confratelli.

Domani sera, sabato 18 settembre, alle ore 20.30, sarà recitato il rosario nella chiesa di San Lorenzo. Lunedì 20 settembre alle ore 10 nella stessa chiesa saranno celebrati i funerali.

Più informazioni su