Quantcast

Il gaming su monitor o su TV: vantaggi e svantaggi

Nel mondo dei videogiochi ci sono discussioni quotidiane su tutto, dalla migliore console al gioco più bello dell’anno, fino ad arrivare al modo più comodo di giocare. Scopriamo di più.

Più informazioni su

    Ogni gamer sogna la postazione di gioco perfetta, o magari di avere una gaming room configurata per tutte le sue esigenze. Non tutti ovviamente riescono a coronare questo sogno a causa del poco tempo a disposizione, di ristrettezze economiche e anche di spazio. Si sa che i videogiochi sono un hobby piuttosto costoso, basta pensare al costo di una singola scheda video per PC di ultima generazione, o alla recente impennata dei prezzi dei giochi per l’introvabile Playstation 5.

    Eppure i giocatori più sfegatati fanno di tutto per risparmiare e poter costruire un PC potente o allestire una postazione di gioco comoda per le proprie console. Ma qual è il modo migliore per giocare? L’eterna diatriba tra il PC gaming e le console coinvolge ovviamente anche monitor, televisori, sedie da gaming e divani. Può sembrare strano, ma spesso nelle comunità di gamer ci sono discussioni proprio su come giocare, dove giocare e per quanto tempo giocare adottando la postura corretta per non riportare dolori muscolari.

    Spesso si associa il gaming su console al divano o alla poltrona, con un bel TV LED da 43 Pollici ad una buona distanza dal divano. Il PC gaming invece appartiene storicamente alla scrivania e alla sedia. Vediamo quali sono i vantaggi e gli svantaggi.

    Console: comoda, ma meno potente

    Il gaming su console è decisamente più immediato, in quanto non occorre effettuare alcun tipo di configurazione o assemblare componenti. Una volta collegata la console al televisore e alla presa elettrica si potrà subito cominciare a giocare. Mettersi comodi sul divano o su una poltrona per godersi un po’ di sano gaming dopo una giornata di lavoro o di studio può rivelarsi davvero rilassante, specialmente se non si hanno alcune velleità competitive nei giochi online.

    Le console di nuova generazione che supportano la risoluzione 4K e l’HDR permettono di sfruttare le tecnologie dei moderni televisori, per garantire uno spettacolo davvero incredibile a livello visivo. Con console di gioco come il Nintendo Switch inoltre è possibile passare dallo schermo del televisore alla modalità portatile, senza alcun caricamento. La comodità delle console quindi è ineguagliabile, anche a livello di spazio, in quanto sono poco ingombranti e si possono sistemare sul mobile del televisore.

    L’unico neo sta nella potenza e nelle opzioni di configurazione, piuttosto limitate su console. Un PC si può aggiornare nel corso degli anni con nuovi componenti per migliorarne le prestazioni o magari modificare le impostazioni grafiche dei giochi per aumentare il dettaglio grafico e gli FPS. Le prestazioni delle console inoltre sono spesso inferiori a quelle di PC da gaming di fascia media e alta. Sebbene case produttrici come Microsoft e Sony stiano cercando di ridurre questo divario, al momento il PC rimane ancora la piattaforma più potente e performante per il gaming.

     

    Il PC gaming: prestazioni a costi alti

    Passare tutto il giorno seduti alla scrivania non è il massimo per il fisico, per questo il PC gaming viene considerato poco comodo. Le sedie da gaming moderne sono abbastanza confortevoli, ma dopo una giornata di lavoro in ufficio o in smart working, spesso viene meno la voglia di rimettersi al PC per farsi una partita.

    Bisogna anche considerare i costi dei PC da gaming che superano nettamente quelli delle console. Allestire un PC di fascia media (il minimo per poter giocare decentemente) può costare il doppio rispetto ad una console di nuova generazione. A questo si aggiunge la spesa per un buon monitor, specialmente se si vuole giocare a risoluzioni più alte dell’HD.

    Il 4K su PC è un discorso a parte: per poter ottenere buoni risultati con questa risoluzione è necessario usare monitor molto grandi che possono rilevarsi scomodi per eseguire altre operazioni come ad esempio scrivere o navigare.

    Il tutto viene ripagato però dalle prestazioni elevate che un PC è in grado di offrire e dalla possibilità di giocare senza limiti a tantissimi giochi, anche quelli del passato. Il PC infatti è una piattaforma decisamente più versatile senza alcun problema di retrocompatibilità, inoltre i giochi hanno un prezzo leggermente più basso e si possono trovare più offerte tramite le varie piattaforme per l’acquisto e il download digitale dei titoli.

    Più informazioni su