Quantcast

Fossano conferisce al “Milite Ignoto” la cittadinanza onoraria

L'iniziativa del comune rientra all'interno delle attività finalizzate alla celebrazione del centenario dalla deposizione all'Altare della Patria dell'emblema di tutti i caduti italiani per la Patria.

Fossano. Il Consiglio Comunale della città ha deliberato di conferire al “Milite Ignoto” la cittadinanza onoraria della città degli Acaja. La decisione è stata presa a seguito della proposta lanciata dall’ANCI (Associazione Nazionale Comuni Italiani), che, in occasione del centenario dalla deposizione all’Altare della Patria dell’emblema di tutte le vittime italiane in nome della patria, ha invitato tutti i comuni italiani a prendere in considerazione l’idea di conferire la cittadinanza onoraria al Milite. Proposta arricchita dall’invito del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, che nell’ultimo discorso di Capodanno ha proprio invitato tutte le amministrazioni italiane a celebrare a dovere un anniversario così importante.

Il “Milite Ignoto” riposa all’Altare della Patria a Roma dal 1921, quando fu deciso dal Parlamento di celebrare tutti i caduti in nome della Patria di ogni guerra realizzando una tomba emblematica, raccogliendo i resti di undici soldati morti durante la Grande Guerra e mai identificati, collocata al Vittoriano. Da allora, ogni 4 novembre, data della conclusione ufficiale della Prima Guerra Mondiale, si celebra il “Milite Ignoto”.

La Città di Fossano ha raccolto così l’invito del Presidente della Repubblica e dell’associazione dei Comuni italiani conferendo il più importante riconoscimento cittadino al “Milite Ignoto”.