Quantcast

Un settembre dantesco con gli appuntamenti della rassegna ‘Amor mi mosse’

In arrivo numerose iniziative per adulti e bambini a Cuneo e nelle sue valli

Ben sette appuntamenti della rassegna ‘Dante e la lingua d’oc’ e molte altre proposte nel programma di settembre di ‘Amor mi mosse. Dante in cammino tra Cuneo e le Alpi’, progetto che vede come capofila il settore culturale della Fondazione Opere Diocesane Cuneesi insieme al settimanale cuneese La Guida.

L’appuntamento inaugurale del mese di settembre è quello di venerdì 3 a Verzuolo, quando l’Unione Montana Valle Varaita curerà un pomeriggio alla scoperta della collina di Verzuolo: alle ore 15.30 visita dell’antica parrocchiale dei SS. Filippo e Giacomo a cura dell’ACV con partenza da Palazzo Drago, mentre alle ore 18 è prevista una conferenza tenuta dal professor Dario Balocco presso Palazzo Drago. Maggiori dettagli e prenotazioni a info@unionevallevaraita.it o al numero 0175.978321. Sabato 4 a Moiola andrà in scena il primo evento del mese della rassegna ‘Dante e la lingua d’oc’: alle ore 21 presso il Centro Saben verrà proiettato il film muto ‘Maciste all’Inferno’, girato nel 1926 da Guido Brignone, con introduzione e commento dell’esperto Luigi Boledi, archivista della Fondazione Cineteca Italiana (ingresso libero, prenotazione obbligatoria al numero 0171.904075 o via mail a segreteria@espaci-occitan.org).

La rassegna proseguirà venerdì 10 con ‘Anerian tourna veire lis estello’, un appuntamento a Montemale a cura dell’Unione Montana Valle Grana in collaborazione con Ecomuseo Terra del Castelmagno e Espaci Occitan. Alle ore 21 Rosella Pellerino, direttrice di Espaci Occitan, leggerà alcuni passi sulle stelle dalla traduzione in occitano della Divina Commedia di Jan Roche, alla scoperta del rapporto privilegiato tra Dante e la lingua d’oc. La lettura sarà abbinata alla visione del cielo guidata dall’astrofilo Federico Pellegrino e all’accompagnamento musicale di Amelia Saracco e Valentina Meinero. Possibilità di cenare presso la Trattoria del Castello di Montemale; evento a ingresso libero e prenotazione obbligatoria entro mercoledì 8 a expa.terradelcastelmagno@gmail.com o al numero 329.7905249. Sabato 11 alle ore 16 la suggestiva Abbazia SS. Pietro e Paolo di Pagno sarà la cornice della conferenza ‘Donne piemontesi e corte d’amore’ a cura del professor Marco Piccat. L’evento, organizzato dall’Unione Montana dei Comuni del Monviso insieme all’Associazione Espaci Occitan, è a ingresso libero; prenotazione obbligatoria a segreteria@espaci-occitan.org o al numero 0171.904075. Sempre sabato 11 il Forte di Vinadio ospiterà la lettura teatralizzata del Canto XXXIII dell’Inferno, dedicato al Conte Ugolino, dalla versione originale italiana e da quella tradotta nel patois della frazione Podio di Vinadio, a cura di Valter Giordano. L’evento, promosso dall’Unione Montana Valle Stura in collaborazione con Espaci Occitan, è a ingresso libero su prenotazione obbligatoria a cultura@vallestura.cn.it o al numero 0171.955555.

Sabato 18 l’Unione Montana Valle Varaita e Espaci Occitan propongono una giornata dedicata ai trovatori occitani che si aprirà alle ore 9 con un’escursione sulla cresta spartiacque tra le valli Po e Varaita a Brossasco e proseguirà alle ore 15 con la visita al borgo di Costigliole Saluzzo per concludersi alle ore 17 con la conferenza ‘I trovatori, padri della lirica europea’ a cura del professor Giuseppe Noto. Partecipazione gratuita, prenotazione obbligatoria al numero 0175.689629. Sabato 25 ancora una proposta in valle Grana, inserita anche all’interno delle Giornate Europee del Patrimonio. ‘Anerian tourna veire lis estello’ prevede una visita guidata ai principali monumenti di Bernezzo con l’accompagnatrice Elisa Viano Botte alle ore 17.30, la cena al sacco autogestita o fornita dall’organizzazione previa prenotazione (€ 10) presso l’area verde della chiesa dei SS. Pietro e Paolo e alle ore 21 la lettura a cura di Rosella Pellerino di alcuni passi sulle stelle dalla traduzione in occitano della Divina Commedia di Jan Roche, alla scoperta del rapporto privilegiato tra Dante e la lingua d’oc. La lettura sarà abbinata alla visione del cielo guidata dall’astrofilo Federico Pellegrino e all’accompagnamento musicale di Alessandro Chiapello; evento a ingresso libero e prenotazione obbligatoria entro giovedì 23 a expa.terradelcastelmagno@gmail.com o al numero 329.7905249.

Giovedì 30 infine nell’ultimo appuntamento del mese della rassegna ‘Dante e la lingua d’oc’ la biblioteca civica Anna Frank di Borgo San Dalmazzo ospiterà la conferenza universitaria su Arnaut Daniel, il ‘preferito di Dante’, a cura di Andrea Giraudo dell’Università di Torino; partecipazione gratuita, prenotazione obbligatoria a unione.montana@vallestura.cn.it o al numero 0171.955555.

Cinque gli appuntamenti di settembre per i più piccoli: sabato 4 alle ore 15 e alle ore 16.30 i rinnovati Giardini d’Ara di Roccavione ospiteranno ‘Parole inventate’, un’attività proposta in collaborazione con il Comune di Roccavione che unirà una lettura creativa di noau | officina culturale e un laboratorio di La Scatola Gialla a cura di Marco Tomatis. Il laboratorio, in cui si giocherà con le parole per scoprire come si possono trasformare disegnando emozioni, significati e mondi inaspettati, è rivolto a un massimo di dieci bambini per ogni orario; partecipazione gratuita, iscrizione obbligatoria sulla piattaforma Eventbrite (link disponibile su www.amormimosse.com). In ‘Quante storie dietro le parole | Abbecedario dantesco’ Caterina Ramonda condurrà una narrazione per bambini e famiglie alla scoperta di curiosità, storie, personaggi e suoni curiosi addentrandosi nell’alfabeto d’oc. Tre le date e le sedi in cui verrà proposto il laboratorio: domenica 12 alle ore 16 presso l’area campo di Monterosso Grana, venerdì 17 alle ore 16.30 presso la biblioteca civica di Vignolo e domenica 19 alle ore 15.30 in frazione Castelletto di Roccasparvera; modalità di prenotazione ai tre appuntamenti disponibili su www.amormimosse.com. Sabato 25 alle ore 15 e alle ore 16.30 la Fondazione Opere Diocesane Cuneesi propone presso la Casa del Quartiere Donatello di Cuneo ‘Avventure nella selva oscura’, lettura creativa di noau | officina culturale e laboratorio di La Scatola Gialla a cura di Lucia Polano per bambini dai 7 ai 12 anni. A partire dalla lettura dei passaggi più avventurosi della Divina Commedia i bambini saranno invitati a mettersi in viaggio, sulle orme di Dante, attraverso la propria selva oscura, riconoscendo quali sono le proprie paure e rappresentandole sotto forma di mostri. Partecipazione gratuita, prenotazione obbligatoria sulla piattaforma Eventbrite (link disponibile su www.amormimosse.com).

Sabato 4 l’Unione Montana Valle Varaita e l’Archivio del Comune di Verzuolo presentano il cortometraggio ‘Codice dantesco’ sulle pergamene dantesche a cura di Comune di Verzuolo e associazione Librarsi. La proiezione, in programma alle ore 20.45 presso Palazzo Drago, è a ingresso libero; dettagli sulle modalità di prenotazione disponibili su www.amormimosse.com. Domenica 5 alle ore 17 l’associazione Vivere Cervasca e la Parrocchia di San Michele di Cervasca presentano un incontro dedicato a quattro figure di donne nella Divina Commedia: Francesca, Pia, Piccarda e Beatrice presso il giardino della canonica di San Michele di Cervasca. Presentazione a cura di Massimo Ferrari, accompagnamento musicale di Sara Manna (arpa) e letture di Cristina Bersani; segue aperitivo. Evento gratuito con prenotazione obbligatoria a info@viverecervasca.it o al numero 329.7317740. Nel pomeriggio di sabato 11 il Comitato di Quartiere Cuneo Centro promuove l’iniziativa ‘Passeggiando Pasteggiando con Dante’: in programma spettacoli per bambini e per adulti itineranti lungo corso Dante con possibilità di ristorarsi presso i locali convenzionati del quartiere acquistando dei tagliandi forniti dall’organizzazione.

Tre gli eventi di settembre con l’outdoor protagonista: si inizia domenica 5 con un’escursione dantesca all’Infernetto e alla Necropoli protostorica di Valdieri con Guida Parco, recital di lettura dantesca e incursione musicale a cura della Fondazione Opere Diocesane Cuneesi e dell’Ente di Gestione Alpi Marittime; tutti i dettagli del programma e il link per l’iscrizione sulla piattaforma Eventbrite sono disponibili su www.amormimosse.com. Sabato 11 dalle ore 8.30 l’Unione Montana Valle Varaita propone ‘Dante in bicicletta’, un anello in bicicletta a Piasco, Isasca, Brossasco, Venasca, Rossana con visita al Museo dell’arpa Victor Salvi, letture dantesche, interventi musicali, degustazione di birra (€ 5). Possibilità di pranzo a prezzo convenzionato (€ 20) e noleggio e-bike (€ 40). Partecipazione gratuita, prenotazione obbligatoria al numero 0175.689629. Sabato 25 infine l’Unione Montana dei Comuni del Monviso è promotrice dell’evento ‘Dante e San Bernardo’, itinerario in tre tappe/cantiche al Monastero di Pra d’ Mill a Bagnolo Piemonte a cura dei monaci del monastero di Pra d’ Mill con partenza alle ore 9; maggiori dettagli e prenotazioni a segreteria@unionemonviso.it o al numero 0175.94273.

Per tutto il mese di settembre a Cuneo sarà ancora possibile visitare la mostra ‘Dante Plus 700 | Cuneo Edition’, che impreziosisce le facciate dei palazzi di Contrada Mondovì con quaranta opere raffiguranti il volto di Dante Alighieri firmate da illustratori di fama mondiale. Alcuni dei ritratti selezionati dal ravennate Marco Miccoli di Bonobolabo, ideatore del progetto ‘Dante Plus 700’, permettono al visitatore di interagire con nuove tecnologie informatiche come la realtà aumentata attraverso l’applicazione per cellulare gratuita ARIA The AR Platform, realizzata dallo studio di animazione Alkanoids di Milano e disponibile per iOS e Android.

Il calendario delle iniziative di ‘Amor mi mosse. Dante in cammino tra Cuneo e le Alpi’, aggiornato costantemente con tutti i dettagli e i link per le prenotazioni, è disponibile sul sito web del progetto; ove non diversamente indicato le attività sono a partecipazione gratuita su prenotazione obbligatoria.

Info: www.amormimosse.comwww.facebook.com/amormimosse; www.instagram.com/amormimosse; info@amormimosse.com