Quantcast

Green Pass, dove non serve?

Un pò di chiarezza in merito al certificato verde, obbligatorio dallo scorso 6 agosto, che fa tanto discutere

Ci sono alcuni luoghi dove è possibile entrare senza il certificato verde che attesti l’avvenuta inoculazione di almeno una dose del vaccino. Quali sono?

Mezzi di trasporto
Al momento il green pass non va mostrato quando si utilizzano i mezzi di trasporto pubblico. Le cose cambieranno da mercoledì 1° settembre quando sarà obbligatorio portare con sé il certificato per i mezzi di trasporto a lunga percorrenza. Nel dettaglio per i voli aerei, per navi e traghetti per trasporto interregionale, sui treni passeggeri di tipo intercity, intercity notte e alta velocità, sugli autobus adibiti a trasporto di persone in modo continuativo e periodico su un percorso che collega più di due regioni.

Trasporto pubblico locale
I mezzi di trasporto pubblico locale, salvo cambi dell’ultimo momento restano “green pass free” anche dopo il 1° settembre. Confermata anche la capienza all’80% sia in zona bianca, sia in zona gialla.

Negozi
Per entrare nei negozi, di qualsiasi dimensione, non è necessario mostrare il green pass. Questo perché sarebbe stato troppo difficoltoso il controllo visto anche il tempo medio di permanenza all’interno di un’attività commerciale. Resta l’obbligo della mascherina ed il rispetto della distanza di sicurezza.

Centri commerciali
L’obbligatorietà di mostrare il green pass per entrare nei centri commerciali ha fatto discutere. Alla fine si è deciso per il no salvo eccezione dei locali quali bar, ristoranti e altri ritrovi dove vengono serviti cibo e bevande per consumare seduti al tavolo.

Supermercati
Essendo in alcuni casi il luogo dove reperire generi di prima necessità, sono stati equiparati ai negozi quindi niente green pass.

Bar e locali pubblici
Per chi consuma al bancone non è necessario mostrare il green pass.

Alberghi
Al momento alberghi, hotel e altre strutture ricettive sono esenti dall’obbligo di mostrare il green pass. E non deve essere mostrato nemmeno quando ci si siede a tavola per consumare un pasto nel ristorante dell’albergo o si prende un drink oppure uno snack al bar dell’albergo. Se bar o ristorante interno all’hotel è aperto anche agli esterni per questi che non vi soggiornano il green pass sarà richiesto. Lo stesso per i clienti che vogliono usufruire dei servizi delle piscine, centri natatori, palestre, sport di squadra e centri benessere al chiuso interni alle strutture ricettive.

Chiese e luoghi di culto
Per funzioni religiose, cerimonie, visite, momenti di preghiera non è necessario avere con sé il green pass.

Farmacie
Un luogo al chiuso in cui si trovano generi di prima necessità in cui quindi non serve la certificazione verde.

Sport all’aperto e piscine all’aperto
Per praticare sport all’aperto e frequentare piscine all’aperto non serve la certificazione verde.

Scuola
Ad oggi non è obbligatorio presentare il green pass per entrare in istituti scolastici di ogni ordine e grado. Cambiamenti dal 1° settembre quando, per favorire la ripresa dell’attività nelle aule in presenza, tutto il personale scolastico dovrà possedere il green pass, requisito fondamentale per poter lavorare.