Quantcast

Da oggi si può firmare per il Referendum Eutanasia anche online

Svolta importante per gli organizzatori della raccolta firme, che potranno contare anche sull'apporto delle firme online. La campagna che sta ottenendo uno straordinario successo fa un ulteriore passo in avanti.

Grande novità per quanto riguarda la raccolta firme in favore del Referendum per legalizzare l’Eutanasia. Da oggi infatti si potrà firmare non più soltanto dal vivo, nei banchetti organizzati in giro per la Provincia dall’Associazione Radicali Cuneo – Gianfranco Donadei e in quasi tutti gli uffici comunali della Granda, ma anche online. La procedura è molto semplice: occorre accedere al sito dedicato al Referendum Eutanasia a questo link, accedere e dare la propria sottoscrizione.

Il comitato Liberi fino alla fine, tra i promotori dell’iniziativa, ha annunciato anche alcune informazioni importanti per chi si accinge a firmare digitalmente. In primis non si deve firmare sulla piattaforma online se si ha già dato la propria sottoscrizone ai tavoli, presso gli uffici comunali o negli studi legali e notarili. In tal caso nessuna delle due firme avrebbe nessun valore e si potrebbe incorrere in sanzioni legali.

Ci sono tre modalità di firma disponibili: Spid, con un proprio dispositivo (Smart Card, usb o servizio di firma digitale remota) e attraverso il servizio di riconoscimento TrustPro. La firma digitale ha un costo, in caso di Spid o utilizzo di un proprio dispositivo di riconoscimento, il costo è di circa 0,50 centesimi per firma e viene coperto dal Comitato Referendum Eutanasia Legale, invece in caso di utilizzo del servizio Trust Pro il costo di 3 euro per l’autenticazione è a carico del firmatario.