Quantcast

Boselli: “a Cuneo stazione in via di smantellamento e taxisti trascurati. Perchè?” foto

"Se non provvederà questa stanca amministrazione ci penseremo noi nel primo mese di governo della città" scrive l'ex vicesindaco e candidato alle elezioni comunali del 2022

Più informazioni su

Cuneo. “Le stazioni sono ovunque un punto di vita pulsante. Negozi vetrine servizi. Accoglienza e riferimento per chi arriva per chi parte. Quella della nostra città come abbiamo detto molte volte sembra in via di smantellamento. Occorre dare al più presto una forte inversione di tendenza e la futura amministrazione, se sarà nelle nostre mani agirà subito con provvedimenti importanti. Ci sono però situazioni inspiegabili, che potrebbero essere cambiate subito in meglio senza grandi sforzi e spese. Ma l’attuale amministrazione se ne disinteressa totalmente e come su molte altre non vede e non sente.  Il servizio dei Taxi è fondamentale per le città. È uno dei primi riferimenti per chi arriva. I Taxisti conoscono e vedono ogni momento di vita di Cuneo, la conoscono bene”. E’ l’inizio di un lungo post pubblicato su facebook da Giancarlo Boselli, ex vicesindaco di Cuneo e candidato alle comunali del 2022.

Nell’illustrare le fotografie che ha scattato e pubblicato (che riprendiamo), da Boselli l’invito a guardarle con attenzione. “Una incredibile pista ciclabile – scrive fatta – a bordo della corsia taxi che ha già provocato incidenti. Come vedere basta aprire le portiere. La pista taglia la corsia taxi e chi parcheggia vicino si infila, passando su di essa e in quella di servizio taxi”.

L’ex vicesindaco indica quali sarebbero gli interventi necessari. “Manca una tettoia – aggiunge – che potrebbe essere fatta nello stile delle pensiline bus almeno per i primi 3 taxi. Serve una telecamera per la sicurezza dei clienti e dei taxisti. La cosa più sconvolgente però è l’accesso senza gradini sempre ingombro di biciclette. Vanno tolte subito e sgomberate d’ufficio ogni giorno perché non è il loro posto. Perché ostacolano l’accesso privilegiato per chi è portatore di handicap o ha difficoltà a camminare o ad alzare il bagaglio sugli scalini. Occorre un intervento immediato e continuo per dare decoro e funzionalità al passaggio. I taxisti non meritano questa trascuratezza e così poca considerazione”.

Da Boselli, infine, un proposito in caso di vittoria alle prossime elezioni comunali: “se non provvederà questa stanca amministrazione ci penseremo noi nel primo mese di governo della città”.

Più informazioni su