Quantcast

Sgomento e costernazione per la morte di Bruno Manuello, volontario della Cri di Mondovì

Una bella persona, semplice e molto disponibile - ricorda Lina Turco presidente del Comitato della Croce Rossa di Mondovì – ogni volta che riusciva a ricavare lo spazio, fra i suoi impegni di lavoro era presene. Lascia un grande vuoto

Domenica, nella disgrazia accaduta a Torre Mondovì, non solo è venuto a mancare la panetteria, punto di riferimento del paese e della vallata, ma si sono spente due persone, Ernesta Boglio di 79 anni e suo figlio, Bruno Manuello, che martedì 13 luglio avrebbe compiuto 48 anni.

Bruno Manuello nel tempo libero per la gestione della panetteria, svolgeva servizio di volontario della Croce Rossa, sia in sede, nel Comitato di Mondovì, sia nelle delegazioni di San Michele M.vì e Villanova M.vì.

«Una bella persona, semplice e molto disponibile – ricorda Lina Turco presidente del Comitato della Croce Rossa di Mondovì – ogni volta che riusciva a ricavare lo spazio, fra i suoi impegni di lavoro era presene. Lascia un grande vuoto. E tutta la famiglia della Croce Rossa si stringe ed è vicina ai suoi cari, così duramente provati, in questa tragica circostanza».