Quantcast

Roma, Sindaci in piazza per chiedere al Governo e al Parlamento maggiore dignità per il loro ruolo

Presente anche il sindaco di Rifreddo Cesare Cavallo

Tra i primi cittadini che sono stati protagonisti a Roma della manifestazione “Dignitàperisindaci” c’era anche il sindaco di Rifreddo Cesare Cavallo.

Lo stesso ha, infatti, risposto all’appello dell’associazione dei comuni (ANCI) recandosi in piazza Santi Apostoli per chiedere alle istituzioni nazionali norme chiare sui diritti e doveri dei sindaci in modo da evitare situazioni in cui gli stessi, loro malgrado, possano incappare in problemi giudiziari o responsabilità amministrative. “Come ha efficacemente spiegato – ci dice il primo cittadino rifreddese Cesare Cavallo – il presidente di ANCI Antonio Decaro la normativa attuale espone il sindaco al rischio di essere messo sotto processo ogni volta che firma un atto. Una situazione insostenibile che va cambiata. Infatti, se è sacrosanto che chi sbaglia deve pagare per i propri errori un sindaco non può essere chiamato a rispondere di qualunque cosa accada nel suo comune e nemmeno può essere messo alla gogna per il solo fatto che qualcuno, magari in modo pretestuoso, lo ha denunciato”.

Oltre a manifestare i sindaci, come è nel loro stile, hanno anche fatto una serie di proposte concrete per migliorare la situazione attuale esponendo le stesse a Primo ministro Mario Draghi nonché a deputati e senatori.